Cane meticcio? Ecco perché è un’ottima scelta

0
740

Ti stai chiedendo se scegliere di adottare un cane meticcio sia una buona idea? Assolutamente si. Un cane meticcio è in grado di regalare soddisfazioni ed emozioni così grandi che, quando ne avrai adottato uno, ti renderai conto di aver fatto la scelta migliore che potessi fare.

Un pool genico molto ricco: la marcia in più del cane meticcio

La prima cosa che desideriamo, accogliendo un cane tra le mura della nostra casa, è che stia bene ed in salute. Un cane meticcio, da questo punto di vista, è generalmente una garanzia di forza e vitalità straordinarie. I cani di razza, infatti, sono maggiormente soggetti a sviluppare malattie genetiche, spesso sono portatori di patologie congenite, oppure hanno semplicemente una maggiore tendenza ad ammalarsi.

Il pool genico , cioè l’insieme di tutte le possibili varianti dei geni che circolano in una popolazione, nei cani di razza è infatti ridotto. Questo fa sì che, nel caso in cui al suo interno vi siano anche geni portatori di malattie, queste possano più facilmente manifestarsi. Nei cani meticci, invece, la probabilità di riscontrare una grave malattia genetica è molto più remota. Il loro pool genico, infatti è molto più ricco e variegato, rendendo improbabile la presenza di malattie ereditarie. In più, i biologi hanno riscontrato (non solo per i cani, ma per tutti gli esseri viventi) una particolarità legata alla ricchezza del pool genico di una popolazione: il vigore da eterozogosi.

Vigore da eterozigosi: di cosa si tratta?

La genetica ci insegna che ognuno di noi possiede due copie di ciascun gene, una eredità del padre e una della madre. Ogni gene, poi, può esistere in molte varianti differenti: il gene colore del pelo, ad esempio, può esistere in versione bianco, nero, rosso e così via. Quando le due copie del gene sono uguali, si dice che il soggetto è “omozigote” per quel gene. Se sono diverse, si dice che è “eterozigote“. Nei cani meticci, vista la grande varietà di geni circolanti, il tasso di eterozigosi è sempre molto alto. Ciò significa che, nel DNA di un cane meticcio, i geni eterozigoti sono molto di più di quelli omozigoti. Gli scienziati hanno osservato che questa particolarità (nei cani, ma anche nell’uomo) dona maggiore forza e salute e hanno chiamato questa condizione “vigore da eterozigosi“.

Il cane meticcio vale molto più di quel che costa

Prendere in casa un cane equivale a fare una scelta tra due possibili vie: acquistarne uno da un allevatore oppure accogliere in casa un trovatello senza famiglia. La scelta di prendere in casa un cane di razza ci obbliga quasi certamente, ad acquistare il nostro cucciolo da un professionista qualificato. La spesa, in questo caso, sarà elevata (soprattutto se ci rivolgiamo a strutture che operano secondo i migliori standard di benessere e sicurezza per gli animali).

Nel caso di un cane meticcio, invece, nella stragrande maggioranza dei casi non dovremo pagare nulla per poterlo adottare. Il prezzo, in questo caso, sarà basso, probabilmente nullo, mentre il valore della vita che accogliamo insieme a noi sarà sicuramente inestimabile.

Spesso, adottare un meticcio vuol dire salvargli la vita

I cani di razza, con un lungo pedigree e magari un lignaggio costellato di concorsi ed onori, sono di solito molto richiesti e ricercati. Pertanto, difficilmente un cucciolo come questi si ritroverà senza il calore di una famiglia a riempirlo di coccole.

I cani meticci, invece, sono spesso destinati a vivere da randagi oppure confinati in un canile. Decidere di prendere in casa un cucciolo senza pedigree è un gesto d’amore, che può significare salvare il cane da un’esistenza infelice per regalargli una vita fatta su misura per lui.

Cane meticcio: il piacere della scoperta

Da un cane meticcio non sai mai cosa aspettarti, e questo rende la vita vissuta insieme un emozionante viaggio fatto di scoperte sempre nuove. Vedere crescere un cucciolo di cane meticcio significa osservarne lo sviluppo con lo stupore di un bambino che scopre per la volta il mondo, gioire per i suoi progressi e spingersi sempre un po’ più in là, stimolandolo per capire fino a che punto riuscirà ancora a sorprenderci. Un Cocker sarà di certo un ottimo cane da tartufo, un Border Collie sarà agile e scattante, ma un meticcio…e chi lo sa, solo il tempo ve lo potrà dire. E scoprirlo, permettetemi di dirlo, sarà la gioia più grande che vi regalerà.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here