Coprofagia: perché il cane mangia le feci?

0
263

Anche se a noi può sembrare bizzarro, quello di mangiare le feci è un comportamento molto comune tra i cani e non sempre è il sintomo di una patologia grave. Se il cane mangia cacca prodotta da altri animali, siano essi altri cani o animali d’altro genere, può però andare incontro a diversi ordini di problemi. Andiamo quindi a scoprire quali sono le possibili cause che portano il cane a mangiare le feci e quali comportamenti adottare per risolvere il problema

Il cane mangia la cacca: possibili patologie

Anche se raro, il comportamento della coprofagia nei cani (cioè l’abitudine di mangiare le feci) può dipendere da importanti problemi di salute. Nelle feci, infatti, sono presenti piccole quantità di sostanze alimentari solo parzialmente digerite. Il cane potrebbe essere attratto dalle feci a causa di uno stato di forte malnutrizione, che lo spinge a cercare fonti alimentari di qualunque tipo.

Stati di malnutrizione cronica così intensi possono essere dovuti, ad esempio, alla presenza di parassiti intestinali. In questo caso il cane, pur mangiando a sazietà, non riesce a soddisfare il proprio bisogno nutrizionale. Anche pancreatiti o sindrome da malassorbimento possono indurre la stessa fame incontrollata che spinge il cane ad alimentarsi anche delle feci che trova in giro.

L’insufficienza vitaminica, una volta ritenuta una delle possibili cause, è stata invece esclusa dalle possibili cause. Un supplemento vitaminico costante, infatti, non ha apportato alcun miglioramento in cani affetti da questo disordine comportamentale in numerosi studi clinici.

Coprofagia nel cane: cause comportamentali

Come abbiamo già detto, la presenza di patologie solo di rado è il motivo per cui il cane mangia le feci. Nella maggior parte dei casi questo fenomeno ha una ragione di tipo comportamentale.

Nei cuccioli, ad esempio, rappresenta un comportamento appreso: appena nati, infatti, i cuccioli non escono dalla tana per liberarsi dei bisogni corporali e quindi la mamma, per pulire la tane, ingerisce la loro cacca. Questo comportamento può essere appreso dai cuccioli e portato avanti per imitazione. In genere, quando è questa la causa, l’abitudine di mangiare la cacca scompare da sola dopo poco tempo.

In altri casi, invece, il comportamento appare a causa di errori educativi commessi da noi: ad esempio, è ancora molto diffusa l’abitudine di spingere il muso del cane nelle feci per insegnargli a non sporcare in casa.

Tralasciando la ben poca utilità di questo comportamento, il cane può fraintendere e capire che gli stiamo ordinando di mangiarla. Oppure, memore delle punizioni inflitte, dopo aver sporcato a terra il cane tende a “rimediare” mangiando il copro del reato. In questi casi, quindi, siamo stati noi a spingere il cane a questo comportamento pericoloso, con i nostri maldestri metodi educativi.

Talvolta l’abitudine nei cani di mangiare la cacca nasce durante una lunga permanenza in canile. Quando gli stalli non sono puliti regolarmente, il cane può soffrire della mancanza di pulizia e iniziare a rimuovere le feci in questo modo.

Il cane mangia la cacca: problemi di ansia o infezioni intestinali

In alcuni casi la coprofagia nel cane è dettata da problemi emotivi. Il cane vive uno stato di ansia o di stress e reagisce mangiando la propria cacca. Quale sia il motivo alla base di questa reazione non è ancora del tutto chiaro, ma è possibile che sia un modo di attirare l’attenzione.

Può essere che in qualche occasione il cane sia stato oggetto di particolari attenzioni proprio in relazione a questo comportamento e abbia imparato a lasciarsi vedere mentre mangia la cacca per ritrovarsi per un poco al centro delle vostre attenzioni.

In altre occasioni è stato documentato un rapporto tra coprofagia e infezioni intestinali. Comprendere se alla base dell’abitudine del cane di ingerire le feci vi sia una infezione ai tessuti dell’intestino è semplice. In questo caso, infatti, alla strana abitudine alimentare si accompagna un sintomo classico: la diarrea.

E se al tuo cane piacesse semplicemente mangiare la cacca?

Esiste un’altra possibile spiegazione per i cani che mangiano la cacca: lo fanno perché gli piace. Anche se a noi può sembrare una cosa impensabile e disgustosa, in realtà le feci degli animali domestici possono risultare appetitose per altri animali. In particolare, molti cani trovano irresistibile la cacca dei gatti. Il motivo, probabilmente , risiede nel modo con cui sono preparati gli alimenti per gli animali. I bocconcini per gatti, specialmente, sono molto ricchi di carne e di aromi, che restano all’interno delle feci una volta evacuate.

La presenza di questi odori stimolanti può rendere la cacca di un gatto un bocconcino prelibato per il (poco) raffinato palato del vostro cane, che quindi non resisterà alla tentazione di mangiarlo. De gustibus non disputandum est…ma a tutto c’è un limite, però!

Quali rischi corre il cane coprofago?

Un cane che abbia l’abitudine di mangiare le feci di altri animali può andare incontro a problemi di salute, essenzialmente legati alla possibilità di contrarre delle infezioni. Parassiti intestinali, virus e batteri possono facilmente essere presenti nelle feci di altri animali. Mangiandole, il cane può contrarre l’infezione oppure l’infestazione.

Un altro pericolo è rappresentato dall‘intossicazione da farmaci. Nelle feci, infatti, si concentrano i resti dei farmaci assunti, che vengono quindi ingeriti dal cane insieme a queste.

Come comportarsi con un cane che mangia la cacca

Per definire la strategia d’azione migliore bisogna innanzitutto capire la ragione, tra le tante, che spinge il cane a mangiare la cacca. Se si tratta di un cucciolo, probabilmente questa abitudine gli passerà da sola con il tempo.

Nel caso di cani adulti, vale la pena far esaminare il cane da un veterinario che possa escludere parassitosi, infezioni o sindrome da malassorbimento. Se il problema dovesse essere di natura comportamentale, andrà studiata la strategia educativa migliore. In caso di coprofagia da stress o da paura, occorrerà essere molto attenti a creare per il cane un ambiente emotivamente sereno. Utilizzare i rinforzi positivi quando fa i bisogni in strada lo potrà convincere a non farla in casa (e poi mangiarla per paura di essere punito).

Se alla base del suo comportamento c’è semplicemente il gusto per il junk food estremo, potremo solo provare ad essere molto attenti durante le passeggiate ed evitare che possa avvicinarsi alle cacche incustodite di gatti o cani randagi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here