Segugio italiano: le 10 cose che non sapevi

0
338

Il segugio italiano è una razza molto antica ed ancora oggi, dopo duemila anni, uno dei cani più amati e ricercati nel nostro paese. Sorprendentemente, nel resto del mondo il segugio italiano non è altrettanto amato e conosciuto, nonostante abbia alcune caratteristiche che lo pongono tra i migliori cani in assoluto con cui condividere la vita.

Dall’aspetto inconfondibile, caratterizzato da una corpo snello e robusto, zampe lunghe e forti, orecchie grandi e sguardo dolcissimo, il segugio italiano è allo stesso tempo un ottimo compagno di caccia e un perfetto cane di famiglia.

10 cose che non sapevi sul Segugio Italiano

1. Origini antiche ma incerte

La leggenda vuole che il segugio italiano sia arrivato sulla nostra penisola sul ponte delle navi fenicie in tempi molti antichi. La somiglianza di questo orgoglio nazionale con il Pharaoh Hound, infatti, ha alimentato nei secoli questa convinzione. L’analisi del DNA però non ha confermato questa ipotesi e oggi si propende per ritenere questa razza originaria dell’antica Gallia (l’attuale Francia), portato al di qua delle alpi dalle legioni Romane i cui soldati sarebbero rimasti affascinati dalle sua straordinarie qualità.

2. Il Segugio nell’arte figurativa

Fin dai tempi degli antichi Romani il Segugio Italiano è stato uno dei soggetti preferiti delle arti figurative nostrane. Visitando i musei italiani più importanti, come quelli Vaticani o quello di Napoli, salterà immediatamente all’occhio la sua presenza costante nelle raffigurazioni delle scene di caccia, tanto antiche quanto Rinascimentali.

L’arte Romana raffigurava il Segugio come il perfetto compagno di Diana, dea della caccia, in molte occasioni raffigurata con al suo fianco l’inseparabile cagnone. Durante il Rinascimento la passione per il segugio tornò in auge, facendone uno dei soggetti più rappresentati della storia dell’arte

3. Segugio Italiano: il cane cantante

In tutto il mondo, Italia vuol dire “bel canto”. Se la nostra immagine all’estero è così fortemente legata alla tradizione canora, non sarà una sorpresa scoprire come anche il cane che porta il nome della nostra nazione abbia nel DNA delle sorprendenti doti artistiche.

A dirla tutta, le caratteristiche vocali del Segugio Italiano hanno una origine un po’ diversa: durante la caccia, infatti, questi cani hanno l’abitudine di stanare le prede con il loro forte abbaio, permettendo al cacciatore di affondare il colpo decisivo.

Questa dote eccezionale durante la caccia può divenire a volte inappropriata per la vita in appartamento, perché fonte di disturbo per i vicini. Sarà bene provvedere quindi con un addestramento ad hoc.

4. Addestrare il segugio italiano

Il Segugio Italiano è un cane dotato di pronta intelligenza ed addestrarlo non è una impresa ardua. E’ però anche un cane dalla indole indomita, che non si lascerà piegare alle dimostrazioni di forza. Per ottenere il giusto successo, l’approccio giusto è prenderlo con le buone e andare a stuzzicare la sua attitudine a cercare sempre la nostra approvazione.

Il rinforzo positivo, con un cane che prova tanto piacere a vedersi riconosciuti i propri meriti, è davvero una arma potentissima. I bocconcini saranno graditi, ovviamente, ma tante volte le lodi e le dimostrazioni di gratitudine avranno con lui un effetto ancora più evidente.

5. Una razza, due standard

Quando si parla di Segugio, in realtà si fa riferimento a due possibili varietà, entrambe riconosciute dagli standard cinofili: la varietà a pelo raso, il cui manto è liscio, corto e morbido, e la varietà a pelo forte, con una manto ispido di peli lunghi e tenaci.

Per quanto riguarda i colori, sono ammessi i toni fulvo, nero e marrone e anche la presenze di macchie chiare non è considerata un difetto della razza

6. Sano come un cane, anzi come un Segugio

Molto spesso i cani di razza sono soggetti a difetti genetici e malattie ereditarie più o meno comuni. Il Segugio in questo è una eccezione: nel sangue di questa razza non sono presenti difetti o malattie genetiche. In linea di massima questi cani sono sani e hanno una vita lunga ed in salute, la cui durata media è di 11-13 anni.

7. Pigri in casa, instancabili in campo

Sotto questo aspetto il segugio italiano è il Dottor Jeckill / Mr. Hide dell’universo canino. In casa il Segugio è un pigro ed indolente pantofolaio, che ama starsene tutto il giorno accucciato sul divano. In inverno passerà le giornate al caldo, vicino ad una stufa, mentre in estate scoverà i punti più ventilati della casa.

Una volta in campo, invece, diventa un cacciatore instancabile e può percorrere decine di chilometri senza mai fermarsi, consumando il terreno con le zampe per tutto il giorno. Una strana doppia personalità, quindi, quella di un cane che ha l’istinto della caccia scritto a lettere di fuoco nel proprio DNA

8. Dolce e tenero…ma è sempre un cacciatore

Nella vita di casa e nei confronti della famiglia, il Segugio Italiano è un cane eccellente, che si dimostra amichevole, docile e attaccato alla famiglia. Nonostante l’indipendenza del suo carattere, che lo porta a non essere eccessivamente appiccicoso e petulante, ama la compagnia e preferisce la vicinanza del branco, sia che questo sia composto da persone che da altri animali.

La convivenza con altri animali è quindi possibile e in genere pacifica, a meno che non si tratti di animali dalle dimensioni troppo più piccole di lui. L’istinto di cacciatore del segugio, infatti, è e rimane estremamente sviluppato, rendendolo potenzialmente un pericolo per gattini, conigli, furetti o altre possibili prede. Ricordiamo che in campo, se il cacciatore si attarda, non è raro che il Segugio prenda l’iniziativa e non si limiti a braccare la preda, senza esitare a finire il lavoro, quando lo ritenga necessario.

9. Le orecchie del Segugio Italiano: fonte di sporcizia e teatro di infezioni

Una caratteristica inconfondibile del Segugio Italiano sono le orecchie, grandi e pendenti come in molti cacciatori. Queste orecchie, che sono quasi il suo marchio di fabbrica, lo rendono però facile preda di infezioni e parassiti.

La toletta settimanale, quindi, dovrà necessariamente includere il controllo, la pulizia se necessario la disinfezione delle delicate orecchie di questo dolcissimo amico peloso.

10. Segugio Italiano: e potrai togliere l’allarme

Il Segugio è dotato di una vocalità straordinaria e non ha vergogna a metterla in mostra. Se dovesse sentire l’avvicinamento di persone estranee al vostro appartamento, sarà ben lieto di mostrarsi in una sonora e vigorosa esibizione. Nonostante il servizio possa essere in qualche caso molto utile, purtroppo può talvolta rivelarsi un motivo di lite con i vicini di casa.

Inoltre, le eccellenti doti di vedetta non sono accompagnate da altrettanto valide attitudini alla battaglia. In caso di ingresso di persone, anche sconosciute, la reazione più probabile sarà quella di una calorosa, magari rumorosa ma sempre benevola accoglienza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here