Sai che le pulci del cane portano i vermi? Ecco un altro buon motivo per tenerle lontane!

0
3372

Tra i parassiti a cui devi fare maggiormente attenzione per la salvaguardia della salute del tuo cane ci sono le pulci.

Si tratta di ectoparassiti che vivono sulla pelle del cane, tra i peli, dove trovano il nutrimento e depongono le loro uova, destinate ad aumentare la popolazione delle pulci. La loro presenza porta a problemi di dermatite, dovuta alla loro azione sulla pelle, e a una patologia detta DAP, o Dermatite Allergica da Pulci, che fa diventare rossa e pruriginosa la pelle dei cani che sono allergici alla saliva delle pulci.

Ma le pulci non sono pericolose solo per questo: possono infatti essere vettori di un altro parassita, detto tenia del cane o Dipylidium caninum. Si tratta di una tenia simile (ma non uguale) alle Tenia solium Tenia saginata tipiche dell’uomo, e molto pericolosa se inizia a crescere nell’intestino. Tra l’altro, anche l’uomo può prendere questa tenia, quindi devi fare ancora più attenzione.

Tenia del cane: come si infetta il cane dalle pulci?

Potresti pensare che, come accade con le zanzare e la filaria, il cane si infetti tramite la puntura della pulce; non è così.

Il cane, infatti, prende la tenia quando ingerisce una pulce. Devi capire che non è una cosa rara: le pulci corrono e saltano, sono molto veloci, e il cane (che ha prurito) tende a leccarsi il pelo. Per cui non è strano che una pulce, saltando, finisca in bocca al cane e lui la ingoi. Anzi, è una cosa abbastanza comune.

In questo modo, tra l’altro, può infettarsi anche l’uomo, magari durante il sonno, se ci sono le pulci in casa!

La tenia, nella forma larvale, è molto piccola tanto da stare nel corpo della pulce ma, dopo un po’ di tempo di permanenza nell’intestino, inizia a crescere arrivando ad essere lunga addirittura 80 centimetri.

Dipylidium caninum

E il ciclo si perpetua: il Dipylidium è formato da tante unità, dette proglottidi, che contengono le uova e si staccano una ad una, finendo nelle feci. Le uova, una volta fuori (la proglottide si rompe) vengono mangiate dalle pulci ancora larve (che sono microscopiche e non si vedono), nel quale la tenia sopravvive fino a quando la pulce diventa adulta, per poi diventare adulta a sua volta quando questa verrà ingerita dal cane.

Per cui, se ci sono le pulci sarà praticamente inevitabile che il cane prenda la tenia.

Come accorgersi se il cane ha la tenia

La tenia, una volta entrata nell’intestino, si attacca alle pareti con la testa e inizia a crescere divenendo da microscopica a lunghissima.

Le sue proglottidi, di cui ti ho parlato prima, sono composte da muscoli e si possono vedere nelle feci: sono bianche e sembrano chicchi di riso, per cui se periodicamente (si staccano una alla volta) si vedono dei piccoli vermi tozzi che si muovono nelle feci, bene questi non sono vermi ma proglottidi di Dipylidium caninum.

Naturalmente queste si possono non vedere, ma ci sono altri sintomi a cui fare attenzione in particolare se ci sono le pulci in casa:

  • La diarrea, che di solito è intermittente (alcuni giorni c’è, altri no);
  • La perdita di peso, che invece è costante: il cane deve nutrire un verme lunghissimo che vive dentro il suo intestino, per cui non assorbe le sostanze nutritive e, di conseguenza, dimagrisce velocemente.
  • Un aumento di appetito, che si ha per lo stesso motivo: il cane mangia, ma di fatto non mangia perché non assorbe.
  • Il cane si lecca incessantemente il sedere, perché il passaggio delle proglottidi che si muovono gli causa prurito costante.

Se vedere quindi le proglottidi (i chicchi di riso) nelle feci del cane devi immediatamente andare dal veterinario, perché il cane ha sicuramente la tenia. Il consiglio è però quello di andare anche se notate gli altri sintomi, perché potrebbe non esserci la tenia ma potrebbe essere presente qualche altro parassita che da sintomi simili (altri vermi, di solito).

La terapia per la tenia è facile, perché esiste un farmaco specifico che la distrugge completamente, per cui per risolvere definitivamente basta seguire alla lettera le istruzioni del veterinario (in particolare il tempo di somministrazione della medicina) e la tenia sparisce.

Resta però il problema delle pulci: per scongiurare definitivamente il problema della tenia, infatti, è necessario eliminare definitivamente le pulci. Se in casa tua è presente questo problema puoi leggere l’articolo in cui ti ho parlato nello specifico di come risolvere una volta per tutte il problema, per benessere del cane, degli eventuali altri animali e per l’ambiente in cui vivono.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here