Pitbull: carattere, standard e cose da sapere

0
12774

Il Pit bull è una delle razze di cani più famose del mondo, facilmente riconoscibile per la sua struttura fisica: cane forte, dall’aspetto potente e che mette quasi paura, il Pit bull può diventare pericoloso se provoca. Basta vedere la sua grande bocca e i suoi muscoli per rendersi conto che ci si trova davanti ad un cane davvero forte. D’altronde se il Pit bull fosse un umano, sarebbe uno di quelli perennemente in palestra a curare la sua massa muscolare. Infatti è un cane estremamente muscoloso e potente.
A questo aspetto spaventoso si aggiunge il fatto che molti proprietari hanno l’abitudine di tagliare le orecchie del cane per rendere l’aspetto più minaccioso. In Italia, fortunatamente, questa pratica è del tutto illegale.
In generale il Pit bull può essere facilmente riconosciuto per la sua struttura non grossa, ma molto massiccia e muscolosa. I Pit bull possono avere un mantello a tinta unica o pezzato, spesso hanno occhi azzurri, anche se non tutti i Registri di Razze accettano queste varianti. Il Pit bull è anche un cane perfetto… per la caccia al maiale, ma anche per fare un’escursione in montagna. Questi cani, coraggiosi e determinati, sono usati anche dalle forze dell’ordine e dai militari per cercare la droga, come cani da soccorso e da recupero delle persone intrappolate o scomparse.

Origine del Pitbull

I Pit bull sono una razza antica. Questi cani originariamente venivano allevati come cani da caccia e per essere da guardia nelle fattorie e negli allevamenti. Il Pit bull americano proviene dal Pit Bull Terrier inglese, una razza che si era molto diffusa anche per i combattimenti clandestini. Il Pit bull americano è molto più grosso rispetto a quello inglese ma mantiene comunque le medesime caratteristiche della razza. Purtroppo il fenomeno dei combattimenti fra cani esistette fino a pochi anni fa; nel 1898 venne istituto l’United Kennel Club che fissava i parametri della razza Pit bull, e nominava per la prima volta l’American Pitt Bull Terrier, noto anche come APBT.
Oggi come oggi ci sono diverse tipologie di Pit bull: il Pit bull Terrier, l’American Pit bull Terrier, lo Staffordshire Bull Terrier, e l’Amstaff, o American Staffordshire Terrier.
Il Pit bull è un cane che ama tantissimo esercitarsi, muoversi e giocare. Hanno un carattere generalmente dolce, gentile, ma molte persone hanno fatto l’errore di addestrare questi cani come delle vere e proprie macchine da guerra. Un addestramento sbagliato può avere delle conseguenze pesanti e pericolose sul Pit bull, perché sono cani estremamente muscolosi e forti, e questo ha conferito loro nel tempo una cattiva reputazione. Se questo cane viene socializzato da piccolo ed usato come cane da famiglia, il suo carattere rimane dolce e si contribuirà anche a smontare il mito del Pit bull feroce che alberga ancora in tante persone.

Il carattere del Pitbull

Nonostante l’aspetto così forte, muscoloso ed intimidatorio, il Pit bull non sono pericolosi come tanta gente crede. Sono cani che tendono ad ascoltare il padrone e a compiacerlo, e sono anche molto obbedienti. Il Pit bull è anche un cane sensibile, che sperimenta emozioni vicine a quelle umane. Il loro comportamento talora irrazionale li fa più simili alle persone di quanto non possa sembrare. Al contrario di quello che si crede, i Pit bull non sono mangia-persone aggressive, che non aspettano che l’occasione di mordere animali e persone. In genere il Pit bull è un cane da caccia, quindi tenderà ad attaccare cani e piccoli animali che non conosce ma raramente è aggressivo verso le persone.
Il comportamento del Pit bull si caratterizza per la sua lealtà; questo cane è molto intelligente, si affeziona facilmente, è docile e dolce col padrone. Sono anche cani all’occorrenza simpatici, che amano giocare, cosa che non è facile da credere per chi non conosca la razza. Eppure i Pit bull sono intelligenti, semplici da addestrare, e ovviamente sono iper protettivi nei confronti del padrone, della sua famiglia e della casa dove vivono. Se percepiscono che la famiglia è in pericolo non esitano ad attaccare. Molti Pit bull hanno salvato i loro padroni, piccoli e grandi, da animali pericolosi e da ladri. Sono cani amichevoli ma sanno anche essere seri, e se si introduce in casa un estraneo potrebbe fare una brutta fine.
Il Pit bull è un cane forte e quindi fin da cucciolo dovrebbe essere addestrato a relazionarsi con altri animali di ogni tipo. E’ pericoloso e sconsigliabile portare un Pit bull in una casa dove ci sono già altri animali; loro amano i bambini, ma non adorano la compagnia di altri animali. Questo può portarli a scatenare un comportamento aggressivo e a ferirli.
Per quanto riguarda i bambini, grazie ad una opportuna socializzazione i Pit bull possono essere di una pazienza inimitabile; soglia del dolore alta e nessuna smorfia se i bambini si arrampicano su di lui. Infatti il Pit bull ha una grande pazienza con i bambini, nei confronti del quale ha uno spirito protettivo. Comunque, dato il temperamento e la forza del Pit bull, non consigliamo di lasciarlo solo coi bambini. Il Pit bull ha bisogno di un padrone che sia un vero leader, e che comprenda che il suo padrone è il capo branco, e non lui. Questo è semplice da fare se si addestra questo cane da quando è piccolo ad obbedire e ascoltare.

Taglia e aspetto del Pitbull

Il Pit bull non sono cani estremamente alti o grossi, ma sono formati solo da muscoli. Possono essere di diversa taglia a seconda della razza, e comunque si tratta di un elemento molto personale, ma in generale possiamo dire che i Pit bull può arrivare ad un’altezza di 50 cm e ad un peso di circa 16-30 kg se maschio, 14-27 kg se femmina.

Problemi di salute, esercizio fisico

Possiamo affermare, in linea generale, che il Pit bull è un cane molto resistente e in genere in salute. Nonostante qualche volta possa capitare qualche problema di salute, in generale sono cani che raramente vanno dal veterinario. Alcuni problemi che possono verificarsi sono la displasia, l’allergia all’erba, la cataratta (che in genere è ereditaria), e alcuni problemi congeniti di cuore.
I Pit bull hanno bisogno di muoversi, sfogare la loro energia, e fare tanto esercizio. Sarebbe ottimale portarlo a fare delle lunghe passeggiate ogni giorno, magari al parco, o comunque di permettergli di correre e di sfogarsi fuori casa. Se non si muovono abbastanza i Pit bull possono diventare obesi, con i problemi di salute a ciò connessi. I Pit bull amano vivere al caldo; per quanto concerne la loro pulizia, hanno il pelo corto e questo non la rende complicata ma hanno bisogno di fare un bagno, non troppo spesso.

Aspettativa di vita, pulizia

I Pit bull sono cani con un’aspettativa di vita attorno ai dodici anni, ma questo numero cambia a seconda di vari fattori come la salute e il modo in cui ce se ne prende cura. Se si sta molto attenti alla salute, attività fisica ed alimentazione del Pit bull il cane potrà vivere anche di più.
Ogni cucciolata di Pit bull fa nascere dai 5 ai 10 cuccioli. Il Pit bull è facile da pulire, essendo a pelo raso, per cui basta tenerlo deterso neppur troppo per evitare di perdere l’olio della pelle. Un bagno una volta a settimana o meno può basare.

Prima di portare il cucciolo a casa è bene premunirsi, in questo modo:

  • Compra una cuccia per il cane, abbastanza grande perché stia comodo.
  • Compra un collare ed un guinzaglio che userai fin dall’inizio per abituarlo.
  • Pianifica gli esercizi del cucciolo.
  • Prepara una scorta di cibo di qualità per la sua crescita.
  • Quando viaggi prendi sempre una bottiglia d’acqua ed una ciotola per lui.

Quando finalmente porti il cucciolo a casa, bisogna che impari subito le regole che ci sono. Bisogna farlo socializzare da subito e con costanza.

  • Stai molto attento a quello che fa.
  • Insegnagli ad urinare e fare i suoi bisogni fuori.
  • Insegnagli quello che può e quello che non può fare.
  • Non lasciarlo dormire sul letto.
  • Nutrilo a colazione, pranzo e cena.
  • Coccolalo e non lasciarlo solo per troppo tempo.
  • Insegnagli ad obbedire ai comandi vocali.
  • Usa trucchi come un biscottino per cani per mantenere ottimale il suo comportamento.

10 cose che non sapevi

Il Pit Bull è una razza ricca di fascino, fedele e così amante del padrone. Il Pitbull purtroppo soffre di alcuni pregiudizi riguardo alla sua razza, descritta di solito come una razza naturalmente aggressiva e che si è resa responsabile di tanti attacchi. Come tutti gli amanti dei Pit Bull sanno, in realtà questi cani hanno una natura molto giocosa e leale, docile e dolce, e sono animali perfetti per la famiglia e anche per i bambini. E’ anche vero però che spesso purtroppo finiscono nelle mani di persone sbagliate, che li educano male o li trascurano e peggio ancora qualche volta gli insegnano ad essere aggressivi.
Ecco dieci cose che non sapevi sul Pitbull. 

  1. Hanno mantelli di colore diverso. Il Pit Bull tigrato è uno di quelli più particolari, infatti è un cane con un mantello dalle sfumature nere e fulve o marroni. Ma non è l’unico tipo di Pit Bull col mantello particolare, ce ne sono anche altri che hanno macchie e forme di colore sul mantello che sono davvero strane.
  2. I suoi antenati erano cani da combattimento. Tutti sanno che purtroppo i Pit Bull venivano usati come cani da combattimento. Nel Regno Unito ma anche nel resto del mondo, la gente pagava per vedere due cani sbranarsi all’ultimo sangue. Purtroppo questi cani, muscolosi e aggressivi, erano sempre scelti per le lotte e da qui parte la loro reputazione non tanto buona. Purtroppo ancora oggi, cani come il Pitbull vengono usati per le lotte clandestine nel mondo. Anche se si tratta di una pratica disumana ed illegale, ancora tante persone prendono parte a questo scempio.
  3. Il Pitbull rispetta il suo padrone di polso. Se stai pensando di adottare un Pitbull, sappi che dovrai avere anche tu una forte personalità. Questi cani hanno un carattere forte ed hanno bisogno di un padrone che sappia imporgli la disciplina, senza mai usare la violenza. Se il Pit Bull si rende conto che il suo padrone è il capo branco, ubbidisce e lo rispetta.
  4. Sono cani ad alto contenuto energetico. Proprio così: i Pit Bull come anche tutti i cani della sua razza hanno sempre un grande concentrato di energia a disposizione. Questi cani possono fare esercizio tutti i giorni per 45 minuti di fila senza richiedere neppure una pausa. Se vuoi adottare un Pit Bull, devi prima essere sincero con te stesso: hai tempo e voglia per occuparti di questo cane e per fargli fare tutto l’esercizio fisico del quale ha bisogno? Questo cane ha bisogno di muoversi, se costretto a stare fermo può sviluppare malattie, depressione, e diventare distruttivo. Quindi prima di adottarlo, devi essere consapevole che al Pit Bull serve almeno un’ora al giorno di sport intenso.
  5. Il Pitbull ha un gene recessivo. Il fatto che il Pit Bull posso anche avere un mantello tigrato dai colori così particolari è il frutto di un gene recessivo.
  6. Il Pitbull è un cane versatile. Il Pit Bull non è solo un cane da guardia o da compagnia. E’ talmente intelligente, fedele e versatile che viene anche usato come cane da polizia, come cane da ricerca dei dispersi e come cane militare. Purtroppo tante persone pensano che l’unica cosa che un Pit Bull sappia fare è combattere. Non è assolutamente vero, questo cane ha una reputazione immeritata.
  7. Il Pitbull ama gli umani. Il Pitbull non è un animale sanguinario, come viene dipinto. Questo cane sviluppa una grande relazione col suo padrone e con la sua famiglia e diventa molto protettivo nei loro confronti. Questo cane, per il suo temperamento e la sue potenzialità, richiede un buon addestramento ed un’ottima socializzazione con quante più persone possibile fin da quando è solo un cucciolo.
  8. Sembrano dei duri ma sono teneri. Il Pitbull sembra un cane davvero duro, grazie al suo corpo così possente e così muscoloso. Ma basta guardarlo nel musetto per capire che non è un cane feroce e pericoloso, ma una grande riserva di affetto e di amore. Comunque rimane sempre un cane molto pericoloso per gli intrusi e per i malintenzionati: è un cane che dissuade qualsiasi ladro dall’entrare in casa.
  9. Sono facili da pulire. Il Pit Bull ha il pelo corto e quindi non richiede una manutenzione eccessiva, può bastare spazzolarlo ogni settimana e lavarlo con prodotti appositi ogni tanto. Questo cane inoltre non fa la muta o meglio perde pochissimo pelo, quindi non hai bisogno di impazzire per pulire la casa.
  10. Il Pit Bull può essere il miglior cane che tu abbia mai avuto. Lui vive per te, obbedisce a te, e se gli dedichi del tempo per stare con lui e per giocare, sarai tutto il suo mondo. Il Pit Bull è un cane che sa affezionarsi molto, è giocherellone, fedele, ti protegge da tutti. Quindi non farti fermare dalla cattiva reputazione che, come abbiamo visto, non gli appartiene. Se hai tempo da dedicare alla sua socializzazione, addestramento e alla sua attività fisica, il Pit Bull è il cane giusto per te.

7 incroci famosi

I Pitt Bull  sono una razza di cani estremamente diffusi, e come suggerisce anche il loro nome, questi cani sono stati creati per fare la lotta con i tori. Oggi i Pitt Bull sono cani da appartamento, in genere sono molto familiari e dolci con le persone. Ma non fatevi ingannare dalla taglia piccola: infatti i Pitt Bull sono cani estremamente muscolosi, forti e tenaci, e che sono famosi per la loro agilità, per la forza e per la loro intelligenza. Grazie alla loro grande popolarità, negli ultimi anni molti allevatori hanno creato degli incroci interessanti. Ecco sette famosi incroci di Pitt Bull che devi assolutamente conoscere. 

  1. Pitweiler. Il Pitweiler è l’incrocio fra un Pitt Bull ed un Rottweiler. Si tratta di un cane abbastanza grosso che è dotato di agilità, competitività, forza, eccellente obbedienza e spirito da guardia. Questo cane ha diversi nomi, fra i quali Prott, Rottbull, Rottie Pit, RottenPit, American Pitweiler, Bullrott, e Rottweiler Pitbull Mix. Questo cane molto forte può vivere intorno ai 10-15 anni ed ha un carattere forte e dominante. Si tratta di un animale che si affeziona molto facilmente ed è molto leale al suo padrone. Temperamento ed attenzione possono passare dalla calma totale alla massima attività fisica. Il Pitweiler è un ottimo cane da guardia ed è dolce, se socializzato sta bene anche con i bambini.
  2. Sharpull Terrier. Lo Sharpull Terrier è un mic fra un Pitt Bull ed un Shar Per Cinese. Cane di media taglia dotato di un’aspettativa di vita sui 10-12 anni, questo cane ha bisogno fin da cucciolo di essere addestrato e di essere adeguatamente socializzato, altrimenti assume comportamenti da dominanza e da leader. E’ un cane dolce e amorevole specialmente con la famiglia, ma è fisicamente molto forte e deve fare tanta attività fisica. Questo cane ha bisogno di tante attenzioni da parte del padrone e soffre se non gliele si danno. Si tratta di un cane intelligente e con un innato istinto di protezione del padrone nei confronti degli estranei.
  3. Labrabull. Incrocio fra un Labrador ed un Pitt Bull, questo cane è uno dei più longevi (può vivere fino a 14 anni). Il Labrabull è un cane che assume anche altri nomi, come Lab Putbull Mix. Cane estremamente attivo, dotato di un istinto da guardia, ama correre, saltare, osservare, tirare i pesi. Insomma è un animale veramente potente e sempre pieno di energia, ma si affeziona tantissimo alla sua famiglia. Ha bisogno di addestramento e socializzazione fin da cucciolo per stemperare la sua aggressività.
  4. German Sheppit. Si tratta di un incrocio fra il Pastore Tedesco ed il Pitt Bull. Cane grosso e muscoloso, è anche uno dei più amati incroci di Pitt Bull. Questo cane è un ottimo animale per la guardia, ma è anche portato all’aggressione degli estranei, motivo per cui è consigliabile allenarlo in maniera attenta e socializzarlo fin da piccolo. Questo cane tende ad essere timido con gli altri animali.
  5. Pitsky. Mix di un Pitt Bull e di un Husky, siberiano o dell’Alaska, questo cane è estremamente avventuroso e curioso. Grande compagno per le avventure in mezzo alla natura, grazie alla sua intelligenza ed al suo coraggio, non riesce a contenere la sua energia in casa ed ha sempre bisogno di fare movimento. Ha un aspetto unico, ogni Pitsky è diverso dall’altro.
  6. Grande Danebull. Mix di un Danese e di un Pitt Bull Terrier, questo cane è ufficialmente riconosciuto dall’IDCR (International Designer Canine Registry). Nonostante l’apparenza feroce, è un cane energico ed è molto affascinante. Adorabile con i bambini, dolce con la famiglia, estremamente intelligente e calmo, ama stare con la sua famiglia ma può essere portato all’attacco verso un estraneo. Ha bisogno di una buona socializzazione fin da piccolo, come ogni Pitt Bull, e di un ottimo addestramento. Ha una speranza di vita attorno ai 10 o massimo 15 anni.
  7. Pittbull Mastiff. Misto di un Pitt Bull e di un Bullmastiff, si tratta di un cane molto protettivo e con grande istinto alla guardia, ma anche ottimo amico dei bambini se ben socializzato e addestrato fin da cucciolo. Il suo carattere varia a seconda di quello dei genitori per cui è bene informarsi dall’allevatore prima di acquistarlo; è un cane forte e può vivere fino a 10-12 anni.

I 5 nomi più famosi per un Pitbull femmina

I PitBull sono animali bellissimi. Facce nobili, una razza regale, muscolosa, e con tanti diversi mantelli. Negli anni Cinquanta i pastori tedeschi erano in assoluto la razza più diffusa; poi fu il momento dei Collie e quindi quello di Lessie. Ma adesso, la scena è tutta per i PitBull, anche perché si stanno diffondendo dei nuovi e fantastici nomi per questa razza. Soprattutto riguardo alle femmine di PitBull, ci sono tanti diversi nomi che potete dare loro per specchiare le loro caratteristiche uniche, fisiche e non. Oggi i PitBull sono molto popolari, e quindi è difficile elencare i cinque nomi più famosi; ecco però qui elencate le cinque categorie nelle quali vengono scelti i nomi più famosi per le PitBull femmine. 

  1. Colore del mantello. Potete scegliere un nome che si sposi bene con il colore del mantello, dato che i PitBull hanno dei mantelli spesso molto colorati. ‘Blondie’, per esempio, ma anche ‘Corvo’, se il cane è tutto nero. Dipende dalle sfumature che trovate sul loro pelo, spesso uniche ed eclettiche. ‘Grape Juice’, ‘Jelly’ sono solo alcuni dei nomi più diffusi per i PitBull che si basano sul colore del mantello dei cani. Ma non dimenticate ‘Purple Rain’, un omaggio ad Prince.
  2. Nomi Unisex. Nel corso della Prima Guerra Mondiale un nome molto diffuso per i cani militari era ’Stubby’, soprattutto per la forma del corpo e per quella del loro naso. Si sono poi diffusi anche nomi come ‘Jane’, ‘Scout’, ma anche nomi che richiamano a moniti patriottici come ‘Libertà’.
  3. Nomi graziosi e veloci. Nomi sempreverdi per le femmine di PitBull sono quelli facili da dire e da ricordare per il cane, e perché no, anche molto femminili. Ricordiamo per esempio ‘Holly’, ‘Barbie’, ‘Base’, ‘Roxy’ con tutte le sue varianti. ‘Laura’ e ‘Lara’, se vi piace dare ai cani nomi di persona.
  4. Nomi da Regina. Avete mai pensato di dare alla vostra PitBull un nome davvero regale? Non serve molta fantasia. Ci sono tantissimi nomi appartenuti a membri della famiglia reale che richiamano bellezza, onore, gloria, dignità. Per esempio, Elizabeth, Victoria, Katherine, Jane, e Anna o Anne.
  5. Nomi di luoghi. Un altro nome che potete dare al vostro cane è quello di luoghi famosi, magari di città dove sete stati o che vi ricordano la vostra PitBull. Per esempio Brooklyn, Maison, Bronxie, La La che sta per Los Angeles. Anche in questo caso meglio nomi corti e facili da ricordare per il cane.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here