Mastino Napoletano: carattere, standard e cose da sapere

0
2951

Il mastino napoletano è un cane forte e coraggioso. Se hai intenzione di saperne di più, ecco un’utile scheda riassuntiva.

Storia del Mastino Napoletano

Il Mastino Napoletano discende dal molosso romano, un cane che i legionari dell’esercito romano usavano come guardia nei loro accampamenti. Questo cane era estremamente coraggioso e forte, non a caso discende da animali usati come molossi da guerra nelle guerre numeriche e mesapotamiche.
Secondo la storia, il Mastino Napoletano visse per lungo tempo nella zona partenopea. Nel 1949, quindi di recente venne riconosciuto come razza.

Aspetto del Mastino Napoletano

Il Mastino Napoletano è un cane imponente, di grossa taglia. Muscoloso, dotato di una struttura fisica armoniosa ed agile ma anche molto forte e robusta, presenta forme massicce e arti brevi. Caratteristica del Mastino Napoletano sono le pieghe di pelle che gli coprono la testa e che conferiscono allo sguardo la sua tipica espressione.

Carattere del Mastino Napoletano

Il Mastino Napoletano è un cane da guardia e da difesa: lo è da sempre storicamente e quindi è nel suo DNA. Vigile ed attento, coraggioso, tuttavia non è ingiustificatamente aggressivo, ma lo diviene in caso percepisca un’intrusione, una minaccia o un attacco. È un cane intelligente ed equilibrato, posato, riflessivo.

13 cose che devi sapere

È grande, è gentile, è davvero adorabile. Il Mastino Napoletano è uno dei cani più grandi che potresti mai incontrare, e nonostante le sue dimensioni davvero imponenti è uno dei cani più dolci e teneri che si possano mai immaginare. Non sono affatto aggressivi, ma sono davvero, davvero grossi. Ovviamente sono anche cani intelligenti, ma vederli con quel corpo gigantesco li fa apparire quasi buffi. Il Mastino Napoletano è un cane dalle mille qualità, ottimo per la guardia, dolce con il padrone ed amorevole con i bambini. Sei convinto di sapere tutto su questo mastino? Se vuoi adottarne uno, ci sono delle informazioni che devi assolutamente sapere. Ecco 13 cose da sapere sul mastino Napoletano prima di prenderne uno. 

  1. Allenarlo non è uno scherzo. Il Mastino Napoletano non è un cane troppo testardo o difficile da allenare, come si potrebbe credere, ma lo potrebbe diventare se viene addestrato da qualcuno che non conosce. Quello che dovete sapere infatti è che il Mastino Napoletano è molto affezionato e leale al suo padrone, e quindi non ha molto interesse ad imparare da qualcuno di diverso da lui. Se vuoi addestrare bene il Mastino Napoletano passa più tempo con lui, non lasciarlo ad un estraneo. Il Mastino Napoletano vuole imparare solamente dal suo padrone.
  2. Com’è la sua personalità? Il Mastino Napoletano è un cane che ha una forte, spiccata dignità. Lo si capisce anche solamente dal suo atteggiamento e dal portamento: è un cane molto nobile. Obbediente, coraggioso, fortemente addestrabile, il Mastino Napoletano sa anche essere ostinato e dominante, ma non cessa mai di essere protettivo nei confronti del suo padrone (col quale lega moltissimo e che adora) e nei confronti del resto della sua famiglia.
  3. Quanto esercizio deve fare? Il Mastino Napoletano come ogni altro cane adora fare delle lunghe passeggiate, ma non aspettatevi sia il tipo di cane che rincorre le cose che lanciate o che ama fare corse a perdifiato. Il Mastino Napoletano adora camminare assieme al padrone; sarebbe bene farlo passeggiare tutti i giorni perché ha bisogno di attività fisica, ma non è comunque un cane che ha uno stile di vita eccessivamente attivo. Infatti non lo vedrete impazzire per giocare con i bambini; se è stanco, o se non è dell’umore giusto, preferirà solamente riposarsi sul divano o in giardino. Dopo tutto è un cane enorme ed ha bisogno di conservare le sue energie.
  4. È uno sbavatore seriale. Il Mastino Napoletano è un cane che fortunatamente non richiede una grandissima cura del pelo, ma è un cane che sbava tanto, davvero tanto. E quando diciamo tanto, parliamo del vero senso della parola. Questo cane perde molta saliva, e quindi se ne vuoi prendere uno stai sempre molto attento a dove lo lasci; ti farà delle vere e proprie pozzanghere ovunque, anche sui vestiti.
  5. È un cane in salute. Molte razze di cani col pedigree possono andare incontro a problemi di salute genetici più o meno seri. Fortunatamente, questo non è il caso del Mastino Napoletano, che è un cane che si tiene molto in forma. Secondo l’American Kennel Club, questa razza è veramente una razza che tende a restare in salute. Ovviamente questo non significa che il Mastino Napoletano sia immune dalle malattie o dai problemi, ma si può aiutare a scongiurarli con un po’ di attività fisica e con la giusta alimentazione.
  6. Non è la razza di cane più popolare. Nonostante questo cane abbia un ottimo carattere, una buona reputazione ed una salute di ferro, dobbiamo constatare che il Mastino Napoletano non è la razza più diffusa o popolare. Non sono davvero molto popolari, anzi nella classifica dei cani più diffusi sono al 114esimo posto. Questo forse perché le persone preferiscono cani di taglia più piccola, o che siano più attivi; probabilmente il Mastino Napoletano a causa della sua mole fa anche paura a tante persone e tante famiglie. Questo è un cane stupendo, con un ottimo carattere, ma tante persone hanno paura di portarselo a casa.
  7. Le sue origini. Il mastino napoletano ha una storia molto lunga, che parte dagli altipiani del Tibet, dove sono nati i progenitori dei Molossi. Da lì i cani sono giunti fino alla corte di Alessandro Magno, e poi si sono diffusi nel resto dell’Europa. Nel corso del medioevo, il mastino napoletano era utilizzato come cane da caccia all’orso, ed era un animale molto desiderato dai nobili. In Italia venne accolto dai Borboni e da lì rimase una tipica razza napoletana.
  8. Pesa molto. Il mastino napoletano non è esattamente quel tipo di cane che definiamo ‘leggero’. L’adulto arriva a pesare anche 70 kg e in macchina non ci starà mai. Per sollevarlo bisogna allenarsi tanto, consigliamo la palestra.
  9. E’ un cane da socializzare. Il mastino napoletano ha bisogno di svolgere il suo lavoro di cane da guardia dopo essere stato accuratamente socializzato. Altrimenti rischiate che non sappia distinguere una persona innocua da un malintenzionato. Bisogna quindi porre molta attenzione alla socializzazione del cane.
  10. Bisogna stare attenti alla socializzazione con altri cani. I molossi non sono cani ‘rissosi’, anzi, difficilmente sono i primi ad attaccare briga. Ma data la mole ed il potenziale, è bene fargli incontrare fin da subito altri cani ed altre persone.
  11. Non ama l’attività fisica. Si tratta di un cane di taglia gigante, quindi non aspettatevi che venga a fare jogging assieme a voi la mattina. L’attività fisica del mastino napoletano va dosata con grande cura specialmente nei primi due anni di vita, perché potrebbe risentirne fisicamente. Il mastino napoletano è un cane molto sedentario e placido.
  12. Il muso da pulire. Se il pelo del mastino napoletano non richiede una grandissima manutenzione, il muso e tutte le pieghe invece devono essere accuratamente pulite quando il cane mangia o fa una passeggiata, per evitare infezioni e deposito di batteri che potrebbero causare dermatite.
  13. Russa. Il mastino napoletano non è un cane che abbaia senza motivo, per fortuna. Ma russa. E tanto. Cercate di farci l’abitudine, assomiglia ad un martello pneumatico e potrebbe essere fastidioso anche per i vicini.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here