Labradoodle: carattere, standard e cose da sapere

1
28535

Il Labradoodle è una curiosa razza canina, che deriva dall’incrocio di un Labrador Retriever e di un Barbone Standard.
Può anche avere altri nomi come:

  • American Labradoodle
  • Standard Labradoodle
  • Labradordoodle
  • Labrapoo
  • Labradorpoo.

Incrocio, bisogna ammetterlo, piuttosto curioso, che ha dato vita ad un cane molto amato e diffuso specialmente in Australia (la terra da dove proviene) e che si diffonde sempre di più nel mondo specie fra single ed anziani.
Questo cane dolce è noto per essere versatile: è usato infatti come cane da compagnia, ma anche come pet therapy o come cane guida, dolce, sensibile ed intelligente ma anche attivo e sveglio.
Questo cane relativamente recente può offrire tante sorprese al suo padrone, e come tutte le razze che derivano da incroci è più resistente e anche più imprevedibile rispetto ai genitori. Essendo anche un cane che non fa quasi muta, è adatto anche per le persone allergiche. Può presentare un pelo ricco o piatto, più o meno lungo ed una vasta gamma di colori. Insomma il Labradoodle è una razza estremamente curiosa, ancora non diffusa in Italia dove non esiste alcun allevamento. Cerchiamo di capire di più su questa razza di cani.

Origine del Labradoodle

Il Labradoodle è un cane abbastanza recente. Fu Wally Conron, un allevatore australiano, a selezionare per la prima volta questo curioso incrocio. Lo scopo dell’allevatore era quello di combinare la docilità del Labrador con la muta scarsa del Barbone. Nel 1989 nacque il primo esemplare di cane, Sultan, un cane intelligente e molto versatile. Sultan era il primo esemplare perfetto di Labradoodle, che non perdeva pelo (proprio come il Barbone) e che era semplice da addestrare e dolce (proprio come il Labrador). Il Labradoodle è un buon cane guida, che può essere di compagnia o un cane da terapia. Molte famiglie lo amano, oggi, perché è dolce e perché non dà problemi a chi è allergico.
Oggi come oggi, il Labradoodle non è una razza riconosciuta da nessuna federazione e neppure dall’American Kennel Club, ma i suoi genitori ovviamente lo sono.Esiste anche l’American Labradoodle Club of America, che contiene gli standard della razza. Questo è stato anche approvato dalla Fondazione Ortopedica degli Animali.

Il carattere del Labradoodle

Il Labradoodle in genere combina la dolcezza e la docilità del Labrador con l’energia del Barbone, quindi il suo temperamento è un mix fra quello del padre e della madre. In generale sono cani affabili, di buona compagnia, amano giocare e divertirsi e non hanno certo paura dell’acqua. In generale sono cani molto intelligenti e che socializzano ed imparano abbastanza velocemente. Docile, ideale per le famiglie anche con bambini, si addestra anche come cane da terapia e come cane guida.
Il carattere del Labradoodle, in ogni caso, non è sempre del tutto prevedibile perché dipende anche dalla combinazione dei genitori, quindi bisogna sempre fare attenzione a socializzarlo ed eventualmente ad addestrarlo quando è ancora un cucciolo. Tenete presente che gli allevatori sono ancora al lavoro sulla razza Labradoodle per definirne meglio i caratteri, dopo tutto è uno degli incroci più giovani in assoluto e non sappiamo ancora tutto su di esso.

Taglia ed aspetto del Labradoodle

Il Labradoodle è un cane di taglia piccola, e ha poche caratteristiche fisse perché come abbiamo detto è una razza recente e comunque dipende anche dai genitori.
La morfologia, quindi, oggi come oggi non è del tutto prevedibile. Il pelo in genere assomiglia a quello del Barbone ma è medio lungo, può essere più riccio o più liscio a seconda del gene che prevale. Il Labradoodle è presente in ogni colore, dipende dalla combinazione genetica: dal nero al bianco alle varie sfumature del marrone.
In generale possiamo distinguere la taglia miniatura da quella media a quella standard.
Possiamo distinguere Labradoodle a pelo riccio, a pelo liscio e Labradoodle a pelo ondulato a seconda delle caratteristiche genetiche dei suoi genitori. Esistono inoltre 3 razze diverse di Labradoodle con diversi nomi:

  • Prima generazione
  • Multigenerazionale
  • Australiano.

Sono cani che hanno bisogno di fare tanto, tanto esercizio, sono molto energetici e quindi non sono adatti per persone che non hanno tempo e spazio da dedicargli. Il Labradoodle può anche vivere bene in un appartamento ma non gli deve essere negata la possibilità di fare attività fisica ogni giorno, con costanza, o ne soffriranno.

Pulizia del cane e salute del Labradoodle

Come ogni incrocio, anche il Labradoodle è un cane longevo con un’aspettativa di vita stimata fra i dodici ed i quindici anni.
Il Labradoodle ha un pelo variabile, più o meno riccio che deve essere spazzolato ogni giorno per essere mantenuto liscio e pulito. Il Labradoodle non fa quasi la muta e quindi spesso non causa allergie e non riempie la casa di peli. E’ un cane comunque che deve essere tenuto pulito ed ordinato per evitare che si formi sporcizia e nodi.
Specialmente se fa esercizio all’aperto, il Labradoodle dev essere mantenuto pulito e ben spazzolato.
Il Labradoodle può avere una serie di problemi di salute che eredita dai genitori, come:

  • infezioni all’orecchio;
  • epilessia;
  • displasia dell’anca o del ginocchio;
  • allergie;
  • cataratta;
  • Ipotiroidia;
  • Diabete mellito;
  • Malattia di Addison;
  • Displasia della Retina;
  • cecità.

Prendersi cura dei cuccioli di Labradoodle

I cuccioli di Labradoodle come ogni cucciolo di cane hanno bisogno di tante attenzioni e di socializzare fin da piccoli. Bisogna abituarli a rimanere anche da soli nella cuccia, e a socializzare con cani e bambini.
Inoltre è importante curare molto bene l’alimentazione del cane. Ogni sei mesi, il Labradoodle dovrebbe andare dal veterinario per fare una visita. Invece l’addestramento ottimale parte fra le 8 e le 11 settimane di vita.
Prima di portare il cucciolo a casa è bene premunirsi, in questo modo:

  • Compra una cuccia per il cane, abbastanza grande perché stia comodo.
  • Compra un collare ed un guinzaglio che userai fin dall’inizio per abituarlo.
  • Pianifica gli esercizi del cucciolo.
  • Prepara una scorta di cibo di qualità per la sua crescita.
  • Quando viaggi prendi sempre una bottiglia d’acqua ed una ciotola per lui.

Quando finalmente porti il cucciolo di Labradoodle a casa, bisogna che impari subito le regole che ci sono. Bisogna farlo socializzare da subito e con costanza.

  • Stai molto attento a quello che fa.
  • Insegnagli ad urinare e fare i suoi bisogni fuori.
  • Insegnagli quello che può e quello che non può fare.
  • Non lasciarlo dormire sul letto.
  • Nutrilo a colazione, pranzo e cena.
  • Coccolalo e non lasciarlo solo per troppo tempo.
  • Insegnagli ad obbedire ai comandi vocali.
  • Usa trucchi come un biscottino per cani per mantenere ottimale il suo comportamento.

I suoi 14 colori del mantello

Il Labradoodle è un cane la cui popolarità, negli ultimi anni, sta crescendo a dismisura. Questo cane nasce come razza nel 1988 in Australia, dove un allevatore di nome Wally Conron voleva sperimentare la creazione di una nuova razza a metà fra il Labrador Retrevier e il carboncino standard. L’obbiettivo era quello di unire le qualità dei due cani in una sola razza. Come con ogni razza di cane, si è ottenuto una serie di colori di mantelli che dipendevano anche dalla combinazione del padre e della madre. Oggi come oggi il Labradoodle è presente in quattordici colori di mantelli, quindi chiunque sia interessato a questo cane ha di fronte a sé una vasta scelta di colori che vanno dal crema al nero. Vediamo i quattordici colori del Labradoodle.

  1. Bianco gesso. Il primo colore è il bianco: ma non il bianco puro, bensì il bianco gesso, colore caratteristico dei Labradoodle. Il naso può essere rosa o nero.
  2. Caramello. Il secondo colore del Labradoodle è il caramello. Anche in questo caso possiamo avere un’intensità di sfumature più o meno grande, che vanno da un rossastro fino a tonalità dorate. Nonostante le diversità, il colore deve essere uniforme su tutto il cane. Il naso potrà essere rosa.
  3. Oro. Il colore dorato nel Labradoodle deve ricordare l’albicocca carico di riflessi dorati. Il colore del mantello in un Labradoodle dovrebbe essere sempre uniforme. Il naso del cane potrà essere rosa o nero, più facilmente.
  4. Rosso. Il Labradoodle rosso presenta una serie di possibili sfumature del mantello, da un rosso terra bruciata ad uno più chiaro. Il colore non deve essere a macchie o sfumato verso le zampe. Il naso del Labradoodle in questo caso è nero.
  5. Caffè. Il color caffè si presenta, anch’esso, in diverse sfumature: da un marrone chiaro al beige. In questo caso i cani possono presentare un mix di colori, che si sviluppa quando diventa adulto. Il naso è colore del mantello o rosa.
  6. Nero. Il Labradoodle nero presenta un colore intenso e scuro, con naso rosa oppure nero.
  7. Color pergamena. Un Labradoodle di questo colore presenterà un mantello simile al caffellatte, un colore quindi che tende al beige chiaro e qualche volta con altre sfumature. Il naso è rosa o marrone.
  8. Crema. Colore molto diffuso nei Labradoodle è quello crema. In questo caso il cane ha un colore pieno, con sfumature albicocca o dorate. Il naso può essere nero.
  9. Cioccolato. Un bel pelo del Labradoodle è il colore cioccolato, che è molto scuro, ma qualche volta sul muso o in altre parti del corpo presenta una sfumatura più chiara. Il naso può essere rosa tendente al marrone.
  10. Blu. Particolare colore del mantello quello del Labradoodle blu. Si tratta, spesso di un nero così intenso da avere delle sfumature bluastre e grigi. Il naso deve essere nero.
  11. Lavanda. Affascinante sfumatura marrone chiaro con riflessi rosa, che ricorda il colore della lavanda. Quando sono adulti, il mantello dei Labradoodle tenderà al rosa. Il naso è rosa.
  12. Pezzato. Il Labradoodle pezzato presenta il colore del mantello a macchie diverse; si solito abbiamo una combinazione fra il marrone ed il bianco, ma ci sono anche altri colori.
  13. Grigio Fantasma. Il Labradoodle color fantasma presenta una sfumatura di grigio che può essere molto diversa da cane a cane; il naso è nero, oppure rosa.
  14. Astratto. In questo caso il Labradoodle presenta una combinazione di colori ed una percentuale di mantello bianco minore del 50%. Ogni colore è accettabile. Il naso è rosa o nero a seconda del colore dominante.

1 commento

  1. Ho preso un cane al canile e assomiglia molto questa razza e avendolo preso già adulto faccio un po fatica a fargli capire le regole e poi ho riscontrato che è molto diffidente con le persone e aggressivo con gli altri cani quando vado a passeggio, con la mia cagnolina per fortuna non è successo ancora niente si ignorano a vicenda, avete qualche consiglio da darmi ,io comunque a lui mi sono molto legata e cerco di dargli tanto affetto come se fosse sempre stato mio grazie mille arrivederci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here