Husky Siberiano (Siberian Husky): carattere, standard e cose da sapere

0
5326

L’Husky Siberiano è uno dei cani più affascinanti sulla terra. Questo cane di taglia media, che proviene dalla Siberia, è noto per essere un animale che resiste eccezionalmente al freddo, è un buon cane da compagnia ed un infaticabile lavoratore.
Cane meraviglioso ed elegante, reso famoso nel mondo dagli occhi azzurri (che attenzione, non sono una caratteristica indispensabile dell’Husky Siberiano, anzi sono un carattere recessivo) è un animale che ha costantemente bisogno di essere mentalmente stimolato e di muoversi. Nasce infatti come cane da caccia, e il suo istinto rimane sempre quello di cacciare. Per questo l’Husky Siberiano dovrebbe avere un padrone che gli lasci una casa con tanto spazio, dove comunque è sotto controllo (abbiamo detto che ha un forte istinto da cacciatore e questo lo rende temibile per i piccoli animali) e dove può sfogare la sua grandissima carica di energia e di istino. Scopriamo di più su questa razza affascinante che viene dal freddo.

Origine dell’Husky Siberiano

L’Husky Siberiano proviene dalla Siberia Orientale: esso fu il cane dei Ciukci, una popolazione seminomade che allevava questo cane e viveva in stretta simbiosi con loro. L’Husky Siberiano veniva utilizzato soprattutto per il traino delle slitte, data la sua forza e la sua spinta. Erano cani veloci, robusti, che si stancavano poco e che avevano familiarità con l’ambiente freddo e la natura selvaggia dove erano immersi. Non temevano il freddo ed erano in grado di orientarsi anche nelle tempeste di neve. L’Husky Siberiano da sempre ha vissuto in contatto molto stretto con l’uomo, ed è un cane potremmo dire ‘senza fronzoli’, abituato alla durezza della natura e della vita.
Il popolo Ciuckcio credeva che, al momento della morte, prima dell’ingresso nel regno dei morti ci sarebbe stato ad attenderli un cane che avrebbe impedito l’ingresso a chi inutilmente l’aveva maltrattato mentre era in vita.
Il popolo usava anche l’Husky Siberiano per scaldarsi durante la notte, grazie alla sua pelliccia: pensate che ancora oggi alcuni popoli siberiani misurano la freddezza della notte calcolando quanti cani servono per tenerti al caldo. I primi Siberian, i progenitori dell’Husky Siberiano, vennero portati all’inizio del 1900 fuori dall’Alaska. In piena caccia all’oro venivano usati per trainare le slitte e trovare i giacimenti.
Nel 1903 l’Husky Siberiano viene riconosciuto come razza ufficiale dal Kennel Club degli USA. Nel 1932, viene redatto il primo standard della razza. Da quel momento l’Husky Siberiano si è diffuso molto soprattutto negli Stati Uniti nel Nord.

Carattere dell’Husky Siberiano

L’Husky Siberiano è un cane elegante, determinato, che ama le persone ed è un buon compagno, affettuoso, ma mai appiccicoso. L’Husky Siberiano richiede attenzioni e compagnia e non ama essere lasciato da solo per molte ore al giorno: la noia lo fa diventare aggressivo. Non è quindi il cane adatto per chi vive in città e non ha ampi recinti da dedicargli e per chi non abbia tempo per stare con questo cane.
L’Husky Siberiano ha anche un grandissimo istinto da cacciatore. E’ sconsigliato introdurre questo cane in una casa che abbia già altri piccoli animali, perché potrebbero finire sotto le sue grinfie. Altresì, attenzione a scegliere un Husky Siberiano se i vostri vicini di casa hanno degli animali piccoli. Questo cane ha bisogno di essere addestrato da piccolo: bisogna anche puntare sulla socializzazione. Non bisogna lasciare l’Husky Siberiano da solo coi bambini perché sono comunque cani molto forti, anche se amorevoli.
L’Husky Siberiano è il cane che dovrebbe avere chi ha un grande spazio recintato all’aperto, con recinzioni solide ed ampie, e chi ha tempo per fargli fare attività fisica. Non è il cane da prendere ‘per moda’ e non è un peluche, né è ideale per chi non abbia mai avuto un cane prima. E’ un ottimo compagno per gli sportivi, per chi fa jogging oppure escursionismo. L’Husky Siberiano non è inutilmente aggressivo ma bisogna educarlo ed addestrarlo bene.

Taglia e aspetto dell’Husky Siberiano

L’Husky Siberiano è un cane di taglia grande. Il peso di questo cane va dai 16 ai 27 kg in genere, mentre l’altezza arriva a 60 cm massimo.
L’Husky Siberiano è caratterizzato da una testa proporzionata, di dimensioni media, occhi a mandorla di colore nocciola, marrone o azzurro. Le orecchie dell’Husky Siberiano sono triangolari e con attaccatura alta.
Il corpo è armonioso, equilibrato ma robusto; la coda dell’Husky Siberiano è folta e il pelo è doppio. Si tratta di un cane estremamente resistente al freddo. Il pelo può essere nero, oppure bianco, o intermedio, con sfumature diverse che dipendono dalla presenza di pelo nero.
Attenzione all’allevatore che vi promette un Husky Siberiano con occhi azzurri. Anche se questi occhi sono affascinanti, bisogna sapere che nell’Husky Siberiano il gene dell’occhio azzurro e recessivo rispetto a quello dell’occhio marrone. Questo significa che se l’allevatore vi promette un cane dagli occhi azzurri, è possibile che abbia intenzione di far accoppiare fra di loro fratelli e sorelle con questa caratteristica. Si tratta di qualcosa di pericoloso, perché possono sviluppare problemi e tare genetiche e morfologiche e possono sviluppare un carattere aggressivo. Non fatevi guidare dalla moda nella scelta dell’Husky Siberiano e optate solo per allevatori responsabili.

Aspettativa di vita e salute dell’Husky Siberiano

L’Husky Siberiano ha una speranza di vita dai 12 ai 15 anni circa. L’Husky Siberiano è un cane robusto di costituzione, data la sua storia: è un animale molto resistente, forte, e difficilmente si ammala. In genere questo cane non soffre di malattie genetiche gravi.
Tuttavia bisogna essere sicuri che non abbia sviluppato la displasia dell’anca, che può colpire tutti i cani medio-grandi. Eventuali problemi genetici, come malattie degli occhi, distrofia della cornea, cataratte, ecc. possono essere diagnosticati con visite dal veterinario.
Il mantello dell’Husky Siberiano deve essere tenuto ben spazzolato per favorire il cambio del pelo, e per essere sempre pulito. Per la cura del pelo dell’Husky Siberiano, specialmente se lungo, bisogna usare delle apposite spazzole a denti stretti per il sottopelo.

Prima di portare il cucciolo di Husky a casa è bene premunirsi, in questo modo:

  • Compra una cuccia per il cane, abbastanza grande perché stia comodo.
  • Compra un collare ed un guinzaglio che userai fin dall’inizio per abituarlo.
  • Pianifica gli esercizi del cucciolo.
  • Prepara una scorta di cibo di qualità per la sua crescita.
  • Quando viaggi prendi sempre una bottiglia d’acqua ed una ciotola per lui.

10 cose che non sapevi

Gli Husky Siberiani sono alcune fra le razze di cane più belle in assoluto. La loro eleganza e la loro fulgida bellezza traspare dai loro occhi e dalla pelliccia morbida. Quando una persona vede un Husky, immediatamente pensa al tempo freddo, al gelo ed alla neve, perché questa razza di cane proviene dalle terre del nord. Infatti gli Husky sono nati per stare in mezzo al freddo e per correre nella neve. Il primo esemplare noto risale agli ultimi anni del 1800 e sembra fosse un cane allevato dai Nativi Americani; quindi gli fu insegnato a trainare le slitte, per coprire lunghe distanze in mezzo alla neve, dove i cavalli non potevano andare. La loro forza, agilità, il loro amore per il lavoro e la loro determinazione ne fa cani coraggiosi e fortissimi.
In genere si distinguono due razze di Siberian Husky: una che viene usata per le corse su lunga distanza, ed una che viene usata per le corse veloci. Ecco 10 curiosità che non sapevi sugli Husky Siberiani.

  1. Come è stato scoperto l’Husky. L’Husky siberiano è stato portato per la prima volta all’All Alaska Sweepstakes Race nel 1909. Da questa corsa, è iniziata la moda degli Husky in tutti gli USA. Questi cani colpirono subito molte persone che decisero di allenarli e di usarli come cani da corsa, per la loro straordinaria resistenza. Nel 1925 gli Husky venivano usati principalmente per trascinare slitte in luoghi remoti per portare le medicine fino a Nome, in un periodo dove una terrible malattia così la popolazione. Risale a quell’epoca la storia di Balto, un cane che ha portato da solo le medicine in paese, sfidando la tempesta e percorrendo centinaia di miglia in completa solitudine. Per il suo coraggio questo cane ebbe una statua a Central Park, New York. Nel 1930 la forza ed il coraggio di questa razza erano ormai note a tutti. Gli Husky vennero riconosciuti come razza dall’American Kennel Club nel 1930. Durante le guerre mondiali, questi cani vennero usati per il recupero dei feriti e poi come animali domestici, fino ad oggi.
  2. Possono essere difficili da allenare. Gli Husky Siberiani sono una razza di cane estremamente orgogliosa e forte, di grande carattere, determinata. Abituati al duro lavoro, in qualche caso proprio la loro determinazione può essere un ostacolo rispetto alla capacità di apprendere ed imparare. Questi cani sono molto indipendenti e qualche volta difficili da addestrare,. E’ noto che sono predisposti alla fuga dalla casa per farsi tutti i loro giri. Ecco perché questo cane dovrebbe essere controllato e non essere lasciato da solo per troppo tempo; è bene addestrarlo con cura fin da quando è cucciolo per stemperare il suo carattere ed educarlo al meglio.
  3. Pulizia costante. La pelliccia degli Husky è la loro caratteristica ed è anche un impegno per il proprietario. Questi cani sono dotati di una folta pelliccia che serve per tenerli sempre al caldo. Ovviamente se la pelliccia non viene curata e spazzolata al meglio, può diventare disordinata e possono crearsi dei nodi, e questo dà problemi al cane. Il cane dovrebbe essere spazzolato ogni giorno, per evitare che la pelliccia si imbruttisca; in ogni caso, gli Husky sono una razza che ama anche pulirsi da sola. Il bagno serve solamente quando sono molto, molto sporchi, altrimenti questo cane si gestisce in maniera autonoma per pulirsi.
  4. Gli Husky usano la loro coda per scaldarsi. La caratteristica della coda degli Husky è unica al mondo, è in grado di mutare con il raffreddarsi del tempo. Molte persone credono che la coda canina sia solo un fattore di bellezza, che il cane rizzi il pelo quando è arrabbiato o spaventato, e scodinzoli quando è felice, e via dicendo. Gli Husky usano la loro coda per proteggere il loro corpo dal freddo quando la temperatura scende troppo. Nelle gambe e nelle zampe hanno anche un diverso tipo di vene rispetto agli altri cani, che previene la possibilità di congelamento quando sono nella neve o sul ghiaccio.
  5. Saltano benissimo. Gli Husky sono cani noti per la loro capacità di saltare a grandi altezza. Questo è uno dei motivi per cui se volete lasciare l’Husky nel recinto, dovrete prima assicurarvi che esso sia alto almeno sei piedi in più dell’altezza dell’Husky, altrimenti ci sono rischi che lo salti. Gli Husky sono dei grandissimi saltatori e non hanno paura di dimostrarlo, quindi è meglio prendere ogni precauzione.
  6. Non sono bravi a gestirsi. Se hai avuto l’idea di portare il tuo Husky a fare un giro al parco e lo hai sguinzagliato, dovresti anche considerare che questi cani non sono in grado di gestirsi perfettamente; è probabile che una volta liberati non avranno nessuna voglia di ascoltarti e di tornare indietro. Questi cani hanno un fortissimo istino all’investigazione ed alla conoscenza, a rincorrere tutto quello che corre e a seguire tutte le tracce. Tienilo sempre al guinzaglio se vuoi essere sicuro di avere la situazione sotto controllo in ogni momento.
  7. L’ululato dell’Husky. La maggior parte delle persone compra cani anche per avere una protezione dai malintenzionati a casa. Non c’è niente che spaventi di più di un feroce abbaiato un ladro. Se hai intenzione di acquistare un Husky per proteggere la tua casa, hai probabilmente sbagliato razza. Questi cani non sono particolarmente portati alla difesa della casa e del territorio. Gli Husky hanno una predisposizione all’amicizia e sono amabili anche con gli intrusi; non hanno un abbaio molto deciso, piuttosto tendono ad ululare. Se vuoi prendere un Husky preparati: comunicherà con te con l’ululato, piuttosto che con l’abbaio.
  8. Grossi cani, ma non grandi mangiatori. A dispetto delle dimensioni molto grandi dell’Husky, questo cane non è proprio un grandissimo mangiatore, come si potrebbe pensare guardandolo. Gli Husky mangiano quantità di cibo ridotte rispetto a cani della stessa dimensione. Alcune volte disdegnano anche il cibo finché non gli viene appetito.
  9. Non è un cane da divano. L’Husky decisamente non è il tipo di cane da dimenticare in casa, sul divano, o in un piccolo appartamento. Oltre ad essere grosso ha anche spesso bisogno di correre e di muoversi. Se cerchi un cane da divano, l’Husky non è decisamente la razza che fa per te.
  10. Non è sempre buono con gli animali più piccoli. L’Husky è un cane dolce per natura, ma non lo è necessariamente con gli animali molto più piccoli di lui. Infatti questo cane ha una tendenza al dominio degli altri animali, specie se piccoli. Gli Husky sono ossessionati dai gatti, uccelli, piccoli animali, criceti. Potrebbero cercare di perseguitarli e di inseguirli. Insomma, non si crea il clima ideale fra Husky ed altri piccoli animali, quindi meglio non inserirlo in casa se avete altri piccoli animali. Potrebbe stressarli.

7 consigli per prendersene cura

L’Husky Siberiano è un cane il cui fascino, oggi come ieri, colpisce sempre nel segno chiunque. Sarà il suo mantello bianco e soffice, saranno i suoi occhi ed il suo portamento elegante, le varie sfumature del pelo. Insomma, questo cane ha un appeal unico nel mondo canino. Il Husky Siberiano proviene dalla Siberia, ovviamente, ed è abbastanza semplice capire perché tanti amanti dei cani ne abbiano fatto il loro animale preferito. Il Husky Siberiano è un cane sveglio, intelligente, con un grande bisogno di muoversi, atletico. Questo cane è fin troppo indipendente dal suo padrone. Possono essere considerati dei veri e propri artisti della fuga (chi ne possiede uno lo sa bene). Ecco qualche piccolo consiglio per prendersi cura al meglio del proprio Husky Siberiano e per diventare il grande padrone di un cane felice.

  1. Esercizi, esercizi, ancora esercizi.
    Se c’è una cosa che l’Husky Siberiano deve fare, quella è muoversi, muoversi in continuazione. Questo cane fin da cucciolo ha bisogno di sfogarsi, esplorare e correre, non potete tenerlo recluso in casa o in un recinto. Si tratta di un cane da lavoro, attivo ed energetico per natura, e non dovrebbe mai annoiarsi. Ha bisogno di circa 60 minuti al giorno di vigorosa attività fisica quando è cucciolo. Quando l’Husky Siberiano diviene adulto, allora è bene portarlo a fare jogging e a giocare al parco; cercare giochi nascosti, correre e saltare, sono tutte attività che adora. Non tenerlo fermo in casa, o te la distruggerà.
  2. La sicurezza prima. Quello che ogni padrone di questo cane deve sapere è che l’Husky Siberiano ha un grandissimo istinto predatorio, e se si troverà vicino a piccoli animali, questo istinto si risveglierà prepotente. Cani, gatti, conigli: tutto può essere preda dell’Husky Siberiano. Per questo motivo è molto importante assicurarsi che il recinto o il luogo dove l’Husky Siberiano rimane mentre non siete a casa sia sufficientemente sicuro da impedire che possa fuggire (e questo cane salta molto alto; un vero specialista della fuga). Questo cane si adatta bene ad ogni clima, basta che venga fatto muovere spesso sotto controllo del padrone.
  3. Salute e alimentazione. L’Husky Siberiano può avere dei problemi genetici, come le malattie degli occhi e la displasia. Ecco perché è molto importante sforzarsi di mantenere questo cane sempre in salute, per evitare che possa avere a che fare con grossi problemi fisici. Per un cane come lui è fondamentale che l’alimentazione sia basata sulle proteine e di massima qualità. Se si fa attenzione alla sua alimentazione, l’Husky Siberiano sarà un cane longevo, sano e felice. Gli adulti mangiano circa due pasti al giorno, i cuccioli invece ne consumano di più fino ai tre mesi circa. Da quel punto puoi invece cominciare a nutrirli due volte al giorno. Non dimenticare di fornirgli sempre tanta acqua fresca e pulita più volte al giorno, filtrata o dalla bottiglia, se possibile.
  4. Mantenimento del pelo. L’Husky Siberiano è un cane dotato di una folta e bella pelliccia che richiede accurata manutenzione. Dovresti spazzolare il pelo per togliere quello eccessivo almeno una volta a settimana e di più al bisogno. In primavera ed autunno sarebbe bene spazzolarlo ogni giorno, in questo modo saprai che sta benissimo, il più sano e curato possibile. Sentirsi curato per l’Husky Siberiano è davvero molto, molto importante.
  5. Denti e unghie. Le unghie dell’Husky Siberiano sono notoriamente molto resistenti ma crescono davvero veloci. Tagliale spesso usando appositi strumenti, così preverrai rotture o crescite accessorie. Non solo, sarebbe bene lavare i denti dell’Husky Siberiano almeno tutti i giorni per prevenire infezioni e tartaro.
  6. Speranza di vita. L’Husky Siberiano è in genere un cane longevo, ha una speranza di vita che arriva si 12 o massimo 15 anni. Mantenerlo in salute e con visite dal veterinario costanti aiuterà a prevenire malattie e problemi e ad allungarne la vita.
  7. Aggiungi un po’ d’amore. L’Husky Siberiano dà e richiede tanto affetto e tanto amore per stare bene mentalmente e fisicamente. Cerca di fornirgli più affetto possibile, è importante per farlo stare bene.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here