Dieta vegetariana. Il cane può seguirla? Il consiglio dell’esperto!!

0
40

Riservare una dieta vegetariana al proprio cane è un pensiero che attraversa la mente di moltissime persone. Sono in tanti, infatti, ad aver abbracciato per sé stessi la via di una vita “cruelty free” in cui ogni scelta è votata al rispetto del benessere di tutti gli animali. Ma è davvero così sconsigliato oppure è possibile far convivere l’amore per i cani con la necessità di non causare sofferenza ad altre incolpevoli creature? Scopriamolo insieme

Cane vegetariano: rispettiamo la sua natura?

Prima di dare una risposta alla nostra domanda, è bene osservare a fondo la storia e le caratteristiche del miglior amico dell’uomo:

Il cane, come tutti ormai sappiamo, si è evoluto dal lupo grigio e dal punto di vista biologico queste due creature fanno ancora parte della stessa specie: Canis lupus familiaris è infatti il nome completo del nostro fido compagno e Canis lupus lupus è quello del suo selvatico parente.

La natura, quindi è quella di un animale carnivoro, un predatore efficiente che fa della carne il proprio alimento principale. D’altronde, tutto nel suo aspetto e nella anatomia sembra ricordarci inevitabilmente questa natura: lunghi canini affilati, sensi sviluppati, intestino corto poco adatto a digerire le più ostiche verdure, etc.. ma a differenza del lupo, il cane, vivendo a stretto contatto con l’uomo per millenni, ha sviluppato la capacità di digerire alcune molecole che ai lupi risultano particolarmente indigeste: gli amidi.

Si tratta di zuccheri complessi, presenti nei vegetali, che possono rappresentare per il cane una fonte di energia alternativa quando non dovesse avere a disposizione la carne. Ad andar con lo zoppo…pardon, con l’onnivoro, il cane ha imparato a farsi andar bene tutto. Risposta positiva, dunque, per il nostro quesito? Un momento, un momento, la cosa non è poi così scontata!

Nutrienti più che ingredienti

In effetti, nel considerare le necessità nutrizionali dei cani, bisogna far attenzione ai nutrienti, più che agli ingredienti. Non è tanto importante, infatti, da dove questi provengano, ma è fondamentale che ci siano tutti e nelle giuste proporzioni.

I cani, infatti hanno bisogno innanzitutto di un elevato quantitativo di proteine nella dieta. E come accade per noi, anche per loro le proteine non sono tutte uguali. Le proteine infatti sono formate da amminoacidi, molecole più piccole che sono, per così dire, i mattoncini che le costituiscono. Quando i cani (e anche noi) ingeriamo le proteine, il nostro corpo le scompone e usa questi mattoncini per costruirne di nuove, essenziali alla nostra sopravvivenza.

Alcuni amminoacidi possono essere fabbricati dall’organismo, ma altri bisogna necessariamente assumerli con la dieta. Questi, che si chiamano amminoacidi essenziali, non devono mai mancare nella dieta di un cane come nella nostra. Per i cani gli amminoacidi essenziali sono ben 10, e la loro mancanza può portare gravi problemi di malnutrizione.

Allo stesso modo, i cani hanno bisogno di determinate vitamine, minerali e grassi specifici, che sono presenti, completi e nelle giuste proporzioni, nella carne.

Dieta vegetariana per il cane: maneggiare con cautela

E’ impossibile, quindi allevare un cane in salute escludendo dalla sua dieta la carne di altri animali? Non è detto. Come accennato, infatti, l’importante è che nella dieta vi siano tutti gli elementi necessari e che siano nelle giuste proporzioni.

Ed è possibile reperire tutti questi elementi anche nel mondo vegetale, ma con proporzioni non sempre adeguate ai suoi bisogni. La cosa più importante , quindi, è evitare l’improvvisazione.

Se scegliamo di provare a eliminare la carne dalla dieta del nostro cane, dobbiamo essere assolutamente certi di formulare per lui una dieta “artificiale” che rispetti nel miglior modo possibile le sue reali esigenze.

Per esserne sicuri, quindi, dobbiamo assolutamente evitare il fai da te, e lasciare che a consigliarci sia un esperto, un veterinario (meglio se specializzato in nutrizione) che ci possa indicare alimenti e dosi da utilizzare per essere sicuri di fare la scelta giusta.

Anche nella scelta di una formulazione commerciale, sarebbe sempre meglio farsi consigliare da un professionista esperto, che leggendo le tabelle nutrizionali associate al prodotto possa darci un parere autorevole.

In definitiva

In definitiva, nutrire il cane attraverso una dieta vegetariana è una forzatura, ma con le giuste accortezze ed attenzioni è possibile farlo senza arrecargli grossi danni, a patto di seguire con scrupolo le indicazioni di un esperto. Ma, attenzione, questa scelta andrebbe sempre evitata nel caso di cuccioli o cani malati, in cui uno squilibrio anche lieve dei fattori nutrizionali non sarebbe compensato e porterebbe facilmente ad incorrere in gravi problemi di salute

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here