Come rendere felice il gatto

0
1760

Come far felice il gatto

Fare felice il nostro gatto è un piacere oltre che un nostro dovere. Nel momento in cui decidiamo di adottare un compagno peloso ci assumiamo infatti la responsabilità del suo benessere fisico ed emotivo; allo stesso tempo però l’amore che ci lega al nostro micio fa sì che la sua felicità sia qualcosa che contribuisce al nostro benessere oltre che al suo.

Ma cosa è bene tenere a mente per rendere veramente felice il nostro gatto? Quali sono le sue esigenze più profonde e irrinunciabili, alle quali dobbiamo prestare il massimo dell’attenzione?

Nelle righe a seguire vi aiuteremo a conoscere a fondo i bisogni del vostro micio e a soddisfare tutte le sue più intime necessità.

Lettiera sempre fresca e pulita

I gatti pongono molta attenzione al luogo in cui fanno i propri bisogni. Nel momento…del “bisogno” (è proprio il caso di dirlo) l’istinto li spinge a non liberarsi nel primo posto che trovano, ma a selezionare con attenzione un luogo ed un modo che gli garantisca privacy e comfort. Infatti, la maggior parte dei gatti non necessita alcun insegnamento e impara ad utilizzare la cassettina semplicemente seguendo il proprio istinto. Non avere a disposizione un luogo adatto può essere fonte di stress per il nostro gatto; è pertanto molto importante che le feci vengano rimosse ogni giorno a che la sabbietta venga cambiata quando l’odore della lettiera diventa fastidioso per il gatto, prima che per il nostro naso.

Attenzione al cibo: il gatto è un carnivoro obbligato!!

Purtroppo su questo punto c’è molta cattiva informazione, ma è importante, per avere un gatto felice, è sapere cosa gli fa bene e cosa no. “Mens sana in corpore sano” recita il noto adagio. Per i gatti vale tanto quanto vale per noi. E per avere un gatto con il “corpore sano” è indispensabile somministrargli la giusta alimentazione. Il gatto non ha bisogno di consumare cibo di origine vegetale. Anzi, utilizzare una dieta ricca di carboidrati può esporlo a contrarre malattie gravi come il diabete mellito o indurre l’insorgenza dell’obesità. Scegliere quindi cibi con un elevato contenuto di proteine di origine animale e povere in carboidrati è fondamentale per la loro salute. Inoltre sarebbe meglio preferire sempre alimenti umidi, perché ricchi di acqua. I gatto hanno uno poca tendenza a bere, non essendo soggetti ad un forte stimolo della sete. Utilizzare esclusivamente cibo secco può portare all’insorgenza di cistiti e calcoli renali. Un gatto che soffra di questi problemi difficilmente potrà essere…il gatto più felice dl mondo!!

Affetto e compagnia…parole magiche per un gatto felice

I gatti di casa hanno la tendenza a cercare con insistenza il contatto e l’affetto della propria famiglia. A volte si tende a sottovalutare questo aspetto, affidandosi alla proverbiale indipendenza del gatto. Sebbene un gatto che passa tanto tempo da solo finisca con l’abituarsi a questa condizione, di sicuro non sarà un gatto emotivamente felice ed appagato. D’altrocanto molti di noi hanno la necessità di rimanere fuori casa per molte ore al giorno per esigenze di lavoro. In questo caso l’ideale sarebbe ospitare sempre almeno una coppia di gatti, così da permettergli di stare in compagnia anche nelle lunghe ore in cui siamo fuori casa.

Non dimentichiamo l’antipulci. Anche se il micio vive in casa.

I parassiti della pelle possono essere una vera tortura per il gatto, che in caso di infestazione può dedicare anche tutto il giorno a leccarsi e grattarsi nel tentativo di trovare un po’ di sollievo. I morsi delle pulci sono dolorosi, provocano fastidiose infiammazioni e possono indurre reazioni allergiche. La possibilità che il gatto contragga le pulci è sempre presente, anche per i gatti di casa. E’ quindi molto importante ricordarsi di somministrare una volta al mese la dose di antipulci sul pelo del micio.

Sterilizzare il gatto è un atto d’amore

Anche se alcune persone possono vivere l’idea della sterilizzazione dei gatti di casa come una forma di tortora, in realtà è vero il contrario. In natura il gatto è un animale molto prolifico e dedica gran parte della propria vita all’accoppiamento e (nel caso delle femmine) all’allevamento della prole. Un gatto di casa, per ovvie ragioni, non è in grado di soddisfare questo bisogno. L’istinto riproduttivo per questi animali è però molto forte, spingendoli a grandi sofferenze qualora non dovessero riuscire a soddisfare il loro bisogno di un/una partner. Per sottrarre il micio da questo infelice destino è sempre consigliato quindi sterilizzarlo. Si tratta di una scelta responsabile e d’amore per il micio e andrebbe presa sempre in assoluta considerazione.

Fresco d’estate e caldo d’inverno…

I gatti amano il ristoro donato da un lieve tepore nelle fredde giornate invernali e dal refrigerio della brezza e dell’ombra negli assolati pomeriggi estivi. Per rendere felice il nostro micio assicuriamoci, quindi, di mettere a loro disposizione un angolo del davanzale dove riscaldarsi al sole o un cantuccio confortevole vicino ad una delle stufe per l’inverno e, d’estate, una finestra aperta dove poter godere di un po’ di venticello. Sembra una attenzione da poco, ma i nostri mici l’apprezzeranno molto.

Tiragraffi e copertine. Il benessere a potata di zampa

Tutti i gatti amano affilarsi le unghie. Lasciargli a disposizione delle superfici adatte a questo scopo è importante per permettergli di soddisfare questo istinto e contemporaneamente per salvare cuscini e divani che inevitabilmente finirebbero…è il caso di dirlo…nelle loro grinfie! Qualche coperta dedicata a loro è, inoltre, indispensabile, sia per dare ai mici un morbido giaciglio dove riposare e stare al caldo, sia per permettergli di “fare il pane”, un gesto che i gatti portano con sé dalla propria infanzia e li aiuta a rilassarsi. Facendo il pane il gatto stimola il cervello a rilasciare endorfine e ne trae giovamento e benessere

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here