Posso dare il cibo per cani al gatto?

0
60

Dare al gatto il cibo del cane è un’idea che facilmente potrà esservi balzata nella testa. Se in casa avete accolto sia un cane che un gatto, vi sarete infatti sicuramente chiesti qual è la differenza nel cibo che comprate per gli uni e per gli altri. In effetti, entrambi sono animali carnivori e quindi in natura, saremmo portati a credere che si nutrano delle stesse cose.

Sebbene non vi siano grandi differenze nell’alimentazione naturale di cani e gatti, delle piccole divergenze esistono. E sono in effetti sufficienti per far si che non sia consigliato utilizzare per il gatto il cibo del cane. A lungo andare, infatti, il gatto svilupperebbe delle carenze nutritive importanti che metterebbero in grave pericolo la sua stessa salute.

Questo è tanto più vero se si utilizzano alimenti confezionati. Il bilanciamento delle sostanze nutritive infatti è studiato per le specifiche esigenze dei due animali che hanno delle differenze in termini metabolici notevoli. Trascurare queste differenze può portare il gatto ad avere seri problemi e a rischiare anche la vita.

Cane e gatto: carnivori a confronto

Il Gatto, come tutti i felini, è una vera e propria macchina da caccia. In natura nessun altro gruppo di animali è adattato così perfettamente all’arte della predazione, tanto che, purtroppo, i gatti domestici randagi rappresentano una delle principali cause di estinzione di molte specie di piccoli animali.

Essendo un super-predatore, la dieta del gatto è costituita essenzialmente solo da carne. In particolare in natura il gatto preda soprattutto roditori e piccoli uccelli e la sua dieta quindi è ricca di proteine e grassi. Questo superbo felino è in grado di metabolizzare queste sostanze e ricavarne energia senza andare incontro a problemi. Se noi provassimo a seguire la sua stessa dieta, per esempio, andremmo di sicuro incontro a problemi di chetosi o intossicazioni da scarti azotati.

Il cane, dal punto di vista alimentare, è invece un carnivoro opportunista. Questo significa che predilige la carne e può alimentarsi prevalentemente di questa ma, anche in natura, tende ad integrare la sua alimentazione con piccole quantità di alimenti di origine vegetale. Rispetto al gatto, insomma, è meno specializzato e riesce a ricavare ciò di cui ha bisogno da quasi ogni tipo di risorsa alimentare.

Il principale limite, nell’utilizzo del cibo per cani per alimentare i gatti, è dato proprio da questa grande adattabilità. Il gatto non è in grado di produrre autonomamente alcune sostanze che sono fondamentali per la sua salute, e deve necessariamente assumerle col cibo. Poiché il cane è più versatile, molte di queste sostanze sono assenti nei cibi specificatamente formulati per lui. Per questo motivo tali cibi non sono adatti ad alimentare i gatti

Fattori indispensabili nella dieta del gatto

Tra tutti i nutrienti che possono essere presenti negli alimenti di cani e gatti, ce ne sono tre che sono indispensabili per la salute del gatto e che non sono sempre presenti nel cibo per cani:

Vitamina A

La vitamina A è un costituente fondamentale dei cosiddetti bastoncelli, corpuscoli presenti nella retina indispensabili per la visione, soprattutto quella notturna. Il termine vitamina A, infatti, indica il retinolo e le molecole da questo derivate, presenti nella retina, che in presenza di luce cambiano la propria struttura comunicando al cervello di essere stati colpiti dalla luce stessa.

Anche i cani utilizzano la vitamina A per il corretto funzionamento della vista e per alcune altre importanti funzioni fisiologiche, ma, a differenza del gatto, sono in grado di produrla da soli se nel loro cibo è presente abbondanza di β- carotene. Poiché quest’ultimo è molto facile da trovare in alimenti di origine vegetale, più economici di quelli di origine animale, nel cibo per cani la maggior parte del contenuto di vitamina A necessaria è presente sotto forma di β- carotene, che il gatto non è in grado di trasformare come farebbe il cane.

Acido Arachidonico

Un altro componente fondamentale per l’alimentazione del gatto è l‘acido arachidonico.

Si tratta di un acido grasso essenziale, che il gatto cioè non è in grado di sintetizzare. Anche in questo caso il cane, con la sua grande adattabilità, è perfettamente in grado di produrlo scomponendo altri acidi grassi e ricomponendo i “mattoncini” ricavati in questo modo per costruire le molecole di cui ha bisogno. Nei cibi per cani non è detto che vi sia necessariamente una mancanza di questo grasso, ma non è detto neppure che ve ne sia a sufficienza, visto che nella formulazione della ricetta i produttori non ne tengono minimamente conto, non rappresentando un esigenza per il cane.

Taurina

La taurina è un amminoacido, cioè una molecola organica dello stesso gruppo di quelle che costituiscono la base delle proteine. Sebbene la taurina nello specifico non sia un componente di alcuna proteina, il metabolismo di molti mammiferi necessita di una certa quantità di questo amminoacido per il suo corretto funzionamento.

In particolare, la taurina è fondamentale per la formazione degli acidi biliari, per la regolazione dei processi osmotici, per la modulazione dei canali del calcio e per la sua funzione antiossidante.

I cani sono perfettamente in grado di produrre taurina in sufficienti quantità mentre i gatti, la cui alimentazione specializzata glie ne garantirebbe, in natura, una elevato apporto con la dieta, non sono in grado di produrne autonomamente a sufficienza. Una carenza di taurina nella dieta può portare a gravi disfunzioni anche mortali. Anche in questo caso vale lo stesso discorso fatto in precedenza: è probabile che il cibo per cani non contenga sufficiente taurina per soddisfare i bisogni del gatto e pertanto non è un alimento da considerare sano per il micio.

Se il gatto mangia il cibo del cane devo chiamare il veterinario?

Senza tenervi ulteriormente sulle spine, la risposta a questa domanda è no. Se il gatto, accidentalmente, per una volta mangia il cibo del cane non fa nulla. Il cibo dei cani non va considerato un veleno per il gatto, ma solo un alimento poco nutriente. Se però sceglieste di alimentare costantemente il gatto con il cibo per cani, a lungo andare il vostro micio avrebbe sicuramente la necessità di un intervento urgente del medico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here