Dare le verdure al cane: meglio cotte o crude?

0
67

Le verdure fanno bene agli animali domestici? Nella ciotola del cane meglio mettere verdure crude o cotte? Meglio conservare le proprietà nutritive o eliminare eventuali rischi per la salute? A questa ed altre domande daremo esauriente risposta nelle prossime righe, da leggere..in un sol boccone!!!

Il benessere passa dalla pancia

“Mens sana in corpore sano” . La salute è la cosa più importante. Quando c’è la salute c’è tutto…e chi più ne ha più ne metta. La cultura popolare ha, da sempre, considerato la salute il primo fattore necessario per essere felici. E una corretta alimentazione, si sa, è il primo passo per una salute di ferro.

Questa – poco originale, lo ammetto!- ma incontrovertibile verità vale per noi ma è tanto vero anche per i nostri migliori amici: i cani.

E allora veniamo al dunque, alla domanda più comune e che frulla nella testa di tutti coloro che hanno la fortuna di dividere la…cuccia con un simpatico compagno dalle lunghe orecchie: Fa bene dare le verdure cane? Crude o cotte? Ecco a voi la risposta

Verdure al cane: una scelta appropriata

I cani, a differenza dei gatti (che sono carnivori obbligati), sono carnivori opportunisti e in ciò ricordano più da vicino le volpi che non i lupi. Ciò significa che in natura preferiscono la carne ma possono consumare anche alimenti di altra origine e, se necessario, non disdegnano bacche, radici e frutta e ortaggi. Per questo motivo, integrare la dieta dei cani con una certa quantità di vegetali può essere una scelta salutare e anche, talvolta, molto apprezzata. Esistono cani, infatti, che amano il consumo di alcuni prodotti vegetali, e questi possono essere perciò utilizzati anche come premio durante le attività di educazione.

Crude o cotte? Come dare le verdure al cane?

Tra le principali virtù delle verdure vi è sicuramente la presenza di elevate quantità di vitamine, carotenoidi e sostanze antiossidanti. Le vitamine sono di fondamentale importanza per il funzionamento dei processi fisiologici dei nostri amici, mentre le sostanze antiossidanti aiutano a prevenire la formazione di radicali liberi che possono attaccare e distruggere le cellule. Alcune verdure, poi, hanno un abbondante contenuto di sostanze ad azione antitumorale. Molte di queste preziose molecole, però, finiscono col perdere di efficacia se sottoposte alle elevate temperature. Per questo motivo, spesso il contenuto di verdure negli alimenti commerciali è ininfluente da questo punto di vista, perché quasi sempre questi sono lavorati ad alte temperature. Allo stesso modo, nel somministrare le verdure al cane, andrà preferita una somministrazione a crudo o cotture leggere, al vapore e di breve durata. Attenzione però: alcune verdure contengono sostanze pericolose che richiedono di essere inattivate tramite cottura. Quindi la risposta giusta è : “dipende”, che poi, se ci pensate, è la risposta che il saggio dà quasi in ogni circostanza. E questa non rappresenta una eccezione! Ricordiamo, ad ogni modo, di non aggiungere mai alle verdure zucchero, sale o altri condimenti!!

Verdure da dare al cane crude

Andiamo ad elencare quindi le verdure da dare al cane crude, quando possibile:

Carote

Le carote sono un vero superalimento, ricchissime di β-carotene che viene poi convertito in Vitamina A, sono un complemento ricco in fibre e, sgranocchiate, aiutano il cane ad eliminare il tartaro dai denti. Sono ipocaloriche, quindi adatte anche a cani in sovrappeso o da utilizzare come premio durante l’addestramento.

Verdure a foglia larga

Lattuga, iceberg, romana e incappucciata. Ma anche biete e spinaci sono ottimi alimenti, ricchi di fibre e β-carotene, e quindi crude danno il maggior apporto di queste sostanze. Hanno un valore calorico quasi nullo, quindi la propria funzione alimentare è quasi esclusivamente come fonte di questi elementi che, cotti, andrebbero perduti. Ma attenzione: vanno sempre lavati con grande attenzione perché possono facilmente essere veicolo di infezione da Listeria. Attenzione anche alle quantità: un eccesso di questi alimenti può facilmente portare alla diarrea, quindi vanno somministrati con moderazione

Sedano

“la miglior pietanza è un sedano”. Beh, forse non sarà proprio così, ma un gambo di sedano crudo può essere uno snack gustoso, idratante e ricco di Vitamina A, B e C. Ottimo per i cani a regime dietetico ipocalorico, possono sostituire i grassi bocconcini per premiare i progressi nell’educazione o l’addestramento.

Verdure da cuocere

Patata e patata dolce

Questi tuberi sono ricchi di amido e altamente calorici. Inoltre hanno la capacità di alzare moltissimo la glicemia, per cui sono assolutamente da evitare per cani con problemi di peso e soprattutto diabetici. Possono essere somministrati in piccole quantità agli altri cani ma sempre dopo abbondante cottura. Gli amidi contenuti, infatti, diventano bio-disponibili solo dopo intensa cottura. Inoltre nelle patate è presente una molecola, la solanina, che è tossica ma si inattiva con le elevate temperature

Broccoli

I broccoli, così come i cavoli, la verza e il cavolfiore, sono alimenti eccezionali. Appartengono alle cosiddette verdure crucifere che contengono sostanze antitumorali di grande efficacia. Vanno cotti ma evitando temperature eccessive o cotture troppo lunghe, quindi l’ideale è una veloce cottura al vapore che mantiene intatte le straordinarie proprietà nutrizionali di queste brassicaceae

Cotti e crudi: i fagiolini

Pur essendo di fatto dei legumi, dal punto di vista nutrizionale i fagiolini (fagioli verdi) sono nutrizionalmente più vicini alle verdure. Ricchi anch’essi di vitamine e fibre, possono essere dati sia crudi che cotti. Qualora decidessimo di utilizzarle cotti, vale la solita raccomandazione di usare tempi di cottura brevi e temperature non troppo elevate.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here