Cavalier King Charles Spaniel: carattere, standard e cose da sapere

0
3583

Il Cavalier King Charles Spaniel è un cane diventato molto famoso indubbiamente perché si tratta di un animale grazioso e molto dolce. Il suo aspetto così dolce, che sembra attirare coccole, lo ha fatto diventare uno degli animali più famosi e presenti nel mondo delle star e dei personaggi famosi.
Il Cavalier King Charles Spaniel è un cane da compagnia di piccola taglia, adatto per la vita in appartamento e per tutta la famiglia, dato che ha un carattere molto mite e assai dolce.
Il suo pelo setoso, le sue lunghe orecchie e lo sguardo dolce lo rendono uno dei cani da compagnia più amati e più desiderati. Scopriamo di più sulla storia e sul carattere di questa splendida razza.

Origini del Cavalier King Charles Spaniel

Il Cavalier King Charles Spaniel è un cane dalla storia nobile ed antica. La storia di questo cane è abbastanza curiosa: bisogna infatti sapere che, nell’Inghilterra del XI secolo, era vietato andare a caccia con un cane che non riuscisse ad infilarsi in un buco di 11 pollici di diametro. Per questo venne selezionato un cane che fosse in grado di entrare anche nei pertugi più piccoli: incrociando i vari Spaniel, il risultato fu il Top Spaniel.
Il Cavalier King Charles Spaniel da cane cacciatore divenne un ottimo cane da compagnia per tutta la famiglia. Conquistò anche la nobiltà, a partire da re Carlo I che per primo diede a questo cane il nome di Cavalier King Charles Spaniel. Secondo una leggenda (probabilmente senza fondamento di verità) il Cavalier King Charles Spaniel poteva entrare dappertutto, anche in Parlamento.
Da quel momento in poi questo cane compare anche in tanti dipinti di artisti assieme ai suoi nobili padroni. Gli standard della razza del Cavalier King Charles Spaniel vennero fissati nel 1920 da parte dell’allevatore Elridge. 

Carattere del Cavalier King Charles Spaniel

Sappiamo che non sempre i cani di piccola taglia hanno indole amabile, anzi. Questa razza è una piacevole eccezione.
Il Cavalier King Charles Spaniel è un cane dal carattere amabile, un ottimo animale da compagnia. Si tratta di un cane che adora il contatto fisico col padrone e quindi essere coccolato e dormicchiare sul divano. Tuttavia non è un pigro, anzi: ama anche muoversi e fare attività fisica. Nessun Cavalier King Charles Spaniel adora stare fermo troppo a lungo, quindi bisogna cercare di farlo giocare e di stimolare la sua curiosità anche con qualche giocattolo.
Il Cavalier King Charles Spaniel ha un’indole di cane da caccia e quindi ha bisogno anche della sua passeggiata quotidiana, per mantenerlo allegro e sano.
Il Cavalier King Charles Spaniel non è abituato a dormire fuori casa e preferisce trascorrere la notte sul divano. Socievole, educato, amante dei bambini, il suo carattere è così amabile che viene usato anche come cane da pet therapy. Ovviamente non si tratta di un ottimo cane da guardia, dato che è affabile anche con gli sconosciuti.

Taglia e aspetto del Cavalier King Charles Spaniel

Il Cavalier King Charles Spaniel è un cane di piccola taglia con un peso che oscilla fra i 5,4 e gli 8 kg al massimo. Lo sguardo è dolce, affettuoso, il cranio è piatto e semi nascosto dalle grandi orecchie lunghe e pelose. Il pelo del Cavalier King Charles Spaniel è di media lunghezza, non riccio ma liscio e morbido. La coda è fluente ed elegante.
I colori ammessi sono nero, rubino con sfumature rosse, il particolare mantello Blenheim (fondo bianco e macchie castane) o tricolore.

Aspettativa di vita e salute

Il Cavalier King Charles Spaniel ha un pelo di facile manutenzione, con una semplice spazzolata sembra sempre ‘tirato a lucido’. Non ha bisogno di cure particolari, ma bisogna fare attenzione all’alimentazione e non farlo annoiare.
Occhi e orecchie del Cavalier King Charles Spaniel devono essere sempre tenuti sotto controllo.
Uno dei problemi di salute più tipici del Cavalier King Charles Spaniel è la siringomielia, una patologia del cranio che blocca il flusso del fluido cerebrospinale e può causare paralisi. Possibili problemi si salute sono quelli del cuore.
L’aspettativa di vita del Cavalier King Charles Spaniel va dai 9 ai 14 anni. 

10 cose che non sapevi

Il Cavalier King Charles Spaniel è probabilmente una delle razze di cani più eleganti e più belle che ci siano in circolazione. Infatti questo animale si sposa perfettamente con la famiglia e con i bambini, è la razza ideale per chi cerca un animale tranquillo. Ma se sei proprio deciso ad adottare un Cavalier King Charles Spaniel, ci sono alcune cose che prima devi sapere su questo tipo di cane.

  1. È un frignone. È un cane abituato a piagnucolare, ed è un cane abituato ad essere trattato come un re. Se hai un bambino che ha due anni e che è che piange sempre, questo cane potrebbe non essere il migliore in assoluto. Il Cavalier King Charles Spaniel infatti è molto frignone e piagnucoloso e scegli: o il bambino o lui… non è il caso di averli entrambi. Il Cavalier King Charles Spaniel vuole sempre ottenere quello che chiede.
  2. È sempre stato il cane Presidenziale.  Il Cavalier King Charles Spaniel durante l’amministrazione Reagan era il ‘primo cane’, vale a dire il cane del Presidente. Quando Reagan era al secondo mandato presidenziale, nel 1985, regalò alla moglie, Nancy, un Cavalier King Charles Spaniel. Il suo nome era Rex ed era molto fotogenico. Da quel momento, gli americani si innamorarono di quel cane sempre fotografato accanto alla Casa Bianca.
  3. È molto più colorato di quello che credi. Molte persone credono che il Cavalier King Charles Spaniel  abbia sostanzialmente due colori: marrone e bianco. Invece bisogna sapere che questo cane è presente in una certa varietà di tonalità di mantello.
  4. Anche Lauren Bacall ne ha avuto uno. Proprio così, Laurena Bacall, la famosa e splendida attrice, ha avuto anch’essa un Cavalier King Charles Spaniel che ha chiamato Blenheim, e che amava come nessun altro al mondo. D’altronde la Bacall era una grande amante degli animali, e questo piccolo cagnolino le ha letteralmente rubato il cuore. Gli fece anche fare un ritratto prima che morisse, in modo che poteva vedere il suo adorato Cavalier King Charles Spaniel  ogni singolo giorno. Ma non solo Lauren ebbe un Cavalier King Charles Spaniel: altri personaggi famosi come Kristin David, Frank Sinatra, Courtney Cox, Jennifer Love Hewitt, Brad Paisley, Teri Hatcher, Princess Margaret, e Amanda Bynes.
  5. È una razza di cane (relativamente) nuova. Il Cavalier King Charles Spaniel è esistito per secoli e per secoli centinaia di persone l’hanno avuto come animale e l’hanno amato. Peccato che esso sia stato riconosciuto come razza solo da qualche anno, dal 1990. Prima del 1990, questo cane non poteva partecipare alle competizioni perché la sua razza, formalmente, non esisteva. Infine negli ultimi anni Novanta l’American Kennel Association decise di inserire anche il Cavalier King Charles Spaniel nella competizione come razza, ed anche questi cani cominciarono a partecipare agli show.
  6. È una razza di cani famosissima. Proprio così, il Cavalier King Charles Spaniel è un cane che è diventato sempre più famoso con il passare degli anni e si calcola che sia uno dei venti cani più popolari in assoluto. Negli ultimi anni è diventato uno dei dieci cani più amati, sempre più famiglie adottano il Cavalier King Charles Spaniel.
  7. È un cane che si spaventa facilmente. Questo cane è dolcissimo ma senza essere stato socializzato in maniera sufficiente può diventare problematico. Infatti questo cane ha paura per natura, è un animale timoroso e molto timido. È fondamentale, per questo motivo, cercare di socializzare il più possibile il proprio Cavalier King Charles Spaniel fin da cucciolo. Se non lo è rischia di diventare un incubo da gestire.
  8. Non è classificato come Spaniel. Il Cavalier King Charles Spaniel ha il nome ‘spaniel’, ma attenzione, non è registrato così come razza. Gli Spaniel sono infatti cani da caccia, tutto il contrario di questo dolce e delicato cane da salotto. Il Cavalier King Charles Spaniel non è un cane da sport e da caccia.
  9. È un cane regale. Il nome ‘king’ non è casuale ma gli venne attribuito da Re Carlo II, regnante in Inghilterra nel 1600. Il re amava questo piccolo cagnolino così tanto, che alla fine decise di rendere illegale che questa razza venisse portata fuori dall’Inghilterra. In Uk oggi il Cavalier King Charles Spaniel è estremamente diffuso.
  10. Ama tantissimo gli abbracci. Il Cavalier King Charles Spaniel è un cane dolce e coccoloni per natura. Ama stare sul divano col padrone e farsi abbracciare. Dopo una lunga giornata di lavoro, il tuo Cavalier King Charles Spaniel ti aspetta fedelmente per rilassarti sul divano. Si tratta di una razza davvero unica e bellissima nel suo genere, che si affeziona moltissimo al padrone ed alla famiglia.

5 miti da sfatare

Il Cavalier King Charles Spaniel è tradizionalmente considerato un cane regale, nobile ed elegante. Questa razza proviene dal Giappone, e venne portata in Uk attorno al 16esimo secolo. La razza divenne subito amatissima dalla famiglia reale: si stima che la Regina Maria, la Regina Anna, Re James II, la Regina Vittoria e perfino la Regina Elisabetta II (oltre che re Charles II) abbiano posseduto un Cavalier King Charles Spaniel.
Non solo, anche Anastasia Nikolaevna di Russia ne ebbe uno. Questo cane era amatissimo dai reali perché era molto leale e nobile, e perché veniva usato nella caccia. Il Cavalier King Charles Spaniel è una razza di cane davvero nobile e meravigliosa, un perfetto compagno per la famiglia. Nonostante ciò, purtroppo girano ancora diversi miti sul Cavalier King Charles Spaniel. Ecco cinque miti da sfatare oggi stesso. 

  1. Sono cani da compagnia e da concorsi di bellezza. Contrariamente a quello che si crede, il Cavalier King Charles Spaniel non è solamente un cagnolino da compagnia e da bellezza, perfetto per gli show. Il Cavalier King Charles Spaniel rimane il cane perfetto per chi cerca un animale leale, nobile, sempre vicino al suo padrone. Questo cane è un vero sportivo, sempre attivo, ama muoversi, esercitarsi: è una razza piena di energia. Amano correre, cacciare, nascondersi, e hanno una grande agilità.
  2. Il Mito della battaglia di Blenheim. Gira una storia circa il Cavalier King Charles Spaniel; si sa che esso può avere diversi mantelli come il mogano, il Price Charles (tre colori), il King Charles (nero e nocciola) ed il Blenheim (nocciola e bianco). C’è un mito sull’origine di quest’ultimo mantello. Secondo la leggenda nel 1800 il Duca di Marlborough decise di scendere in battaglia a Blenheim. Sua moglie si trovava a casa ad aiutare la loro Cavalier King Charles Spaniel a far nascere i cuccioli. Per calmare sé stessa e il cane, la Duchessa spinse il suo pollice contro la fronte del cane, ed i cuccioli nacquero con macchie rosse o nocciola.
  3. Attirano le pulci. Il Cavalier King Charles Spaniel, secondo la leggenda, era un cane che attirava le pulci e quindi difendeva il suo padrone da queste ultime e da altri problemi. Si tratta di una credenza medievale. Comunque non c’è alcuna evidenza scientifica, le pulci possono andare ogni cane e non solo il Cavalier King Charles Spaniel.
  4. Le leggi inglesi dicevano che potevano andare ovunque volessero. Per lungo tempo si è detto che per mezzo di un decreto inglese, il Cavalier King Charles Spaniel potesse andare dove meglio preferiva, sempre se scortato. Il Re Carlo II amava così tanto questa razza di cane che stabilì che fosse libero di andare dove voleva in pubblico, anche in Parlamento, laddove lo desiderasse. C’è una credenza, in UK, che questa legge esistesse; ma sfortunatamente per il Cavalier King Charles Spaniel non c’è alcuna evidenza di ciò.
  5. Sono una maledizione. La razza del Cavalier King Charles Spaniel era così tanto amata durante il regno di Carlo II che divenne popolarissima in tutta la Gran Bretagna, durante il suo regno. Quando la Casa degli Stuart cadde, alcuni pensarono che la colpa fosse da attribuire al cane. Così il povero Cavalier King Charles Spaniel cadde in disgrazia, e la razza smise di diffondersi finché la Regina Vittoria non la rifece la sua preferite in assoluto. Per lunghi anni si credette che il Cavalier King Charles Spaniel portasse una maledizione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here