L’alimentazione del cane

0
769

Il tema dell’alimentazione è importantissimo per la salute del cane, per il suo benessere psico fisico e per evitare che si possa ammalare.

L’alimentazione da sempre connette cane ed uomini: basta pensare che i primi canini si sono avvicinati all’uomo proprio perché egli gli dava da mangiare.
L’alimentazione del cane deve essere completa ed equilibrata, proprio come la nostra. Questo significa che la sua alimentazione deve contenere diversi elementi:

  • carboidrati (pasta, riso, pane)
  • proteine (nella carne, pesce e uova)
  • fibre (nelle verdure)
  • vitamine (bisogna integrarle nell’alimentazione).

Preparare in casa il cibo per il cane

Sono sempre di più i padroni che scelgono di preparare personalmente il cibo per il loro cane, cucinandolo direttamente in casa.
Da un lato questo permette di tenere sotto controllo la preparazione del cibo e gli ingredienti, dall’altro è anche un risparmio interessante.
Qualche volta questa opzione si rende necessaria perché il cane non mangia il cibo acquistato al supermercato.
Attenzione però: la cucina casalinga non è certo esente da rischi, anzi, si può rischiare di dare al cane del cibo non equilibrato. Prima di mettersi a preparare da soli le pappe del cane, sarebbe meglio cercare di capire il suo fabbisogno energetico che cambia a seconda della stagione, dell’età, dello stato di salute, se è femmina anche della gravidanza. Indicativamente, un adulto sano richiede una dieta base composta al 30-40% da proteine, al 30-40% da carboidrati, al 20% di fibre, al 2-5% di acidi grassi, 3% lievito di birra e integratori di vitamine.

Gli alimenti commerciali

Il cibo commerciale per i cani è sicuramente molto pratico: già pronto, equilibrato, contiene già i principali elementi nutritivi, vitamine fibre in modo da poter calcolare la porzione in base al fabbisogno calorico. Scegliete il cibo che è già integrato con acidi grassi, amminoacidi e vitamine.
Scegliete sempre il cibo commerciale adatto per la fase della vita che il vostro cane sta vivendo (es. adultità, vecchiaia, ecc).

Le alternative all’alimentazione classica

Molti proprietari di cani hanno rivolto la loro attenzione, negli ultimi anni, alle c.d. ‘diete non convenzionali’ per i cani, alternative al cibo commerciale e a quello preparato in casa.
Sono in particolare la Free Meats Diet e la BARF.

  • Free Meats Diet. Questo tipo di dieta  rispetta la filosofia vegani, quindi si tratta di una dieta industriale che priva i cani dal cibarsi della carne, permettendo loro di cibarsi solo di verdure. Si sconsiglia una dieta simile per il cane, che è un animale onnivoro ed ha bisogno della carne per alimentarsi completamente. Inoltre questa alimentazione può essere causa di problemi alla digestione e può causare problemi di salute al cane.
  • BARF. Questa dieta è l’acronimo di Bone and Raw food, e si basa sulla filosofa di dare al cane solamente prodotti crudi, mai cotti: uova, carne, frattaglie, ossa, nulla di quello che deve essere dato al cane deve essere cotto. Questa dieta si basa sull’idea che il cane sia sempre vissuto cibandosi di alimenti non cotti e quindi in maniera naturale. Non esistono ora come ora studi scientifici sulla digeribilità di questa dieta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here