Pulci del gatto: 5 segnali ai quali fare attenzione

0
695

Le pulci sono i peggiori nemici del gatto (e non solo). Fastidiosi parassiti che possono trasmettere anche i vermi, come le tenie, bisogna assolutamente sapere come liberarsene alla svelta. Ma in primis è necessario saper riconoscere i segni di un’infestazione di pulci sul gatto.

Come sapere se il gatto ha le pulci?

Le punture delle pulci tendono a provocare un grosso prurito specie alla base della coda e dietro le orecchie. Talora il prurito è così fastidioso che i gatti si aprono, leccandosi, piccole ferite sulla pelle.
Le pulci si muovono così in fretta che è difficile vederle: bisogna armarsi di pazienza. Controllando fra il pelo del gatto è possibile individuare questi animaletti. Potreste anche accorgervi della presenza di escrementi di pulce in mezzo al pelo. A contatto con l’umidità, sei diventando di colore bruno rosso. Se inoltre notate che la pelle del gatto è infiammata e presenta delle chiazze rosse, sappiate che potrebbe essere la conseguenza dei morsi delle pulci che causano irritazione alla pelle. La perdita del pelo della base della coda è un altro segnale che non bisogna sottovalutare. Se anche voi avete punture alla base delle caviglie, potrebbe essere il segno delle pulci in casa.

5 segnali da controllare

  1. Il gatto si gratta in continuazione, il prurito si concentra in fondo alla coda o sulla schiena;
  2. Il gatto presenta delle chiazze rosse sul pelo;
  3. Avete punture di insetti vicino a caviglie e polpacci;
  4. Trovate escrementi sul pelo del gatto;
  5. Vedete piccoli insetti bruni sul pelo del gatto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here