Vermi del cane: cosa sono, rimedi e prevenzione

0
3013

In questo articolo ti parlo di un problema che, per i veterinari, è una cosa normale, ma che per i proprietari come te può essere una cosa quasi sconcertante: parliamo dei vermi del cane, che sono una delle malattie più frequenti del cane e, anzi, la maggior parte dei cuccioli li hanno alla nascita.

Sorpreso, vero?

Ma no, devi stare tranquillo. I vermi non sono pericolosi, fanno solamente un po’ senso soprattutto perché non siamo abituati a sentirne parlare in medicina umana. E lo scopo del proprietario del cane è accorgersene, perché il vermifugo per cani non si può acquistare per conto proprio: essendo a tutti gli effetti un medicinale, deve essere preso in farmacia sotto prescrizione medico veterinaria.

Ma questo non è un problema, per te, perché il tuo veterinario saprà aiutarti in questo senso: la tua responsabilità è di capire che il cane ha i vermi, quindi portarlo da lui.

Per questo, cerchiamo di capire come quali sono i vermi e come ci si comporta con vermi e vermifugo per cani, per capire un attimo la situazione.

Vermi dei cani: quali sono

I vermi del cane non sono tutti di uno stesso tipo, ma ce ne sono diversi. Tra i loro nomi ci sono Ancylostoma caninum, che è un verme lungo fino a due centimetri che si attacca alla parete dell’intestino e succhia il sangue, proprio come un vampiro; Toxocara Canis, che è simile al precedente e succhia anch’esso il sangue; poi c’è il Dypilidium caninum, che è simile alla nostra Tenia ed è lunghissimo, occupa tutto l’intestino assorbendo le sostanze intestinali che il cane mangia; infine Trichiuris vulpis, verme piccolissimo che abita l’intestino causando diarrea anche emorragica.

Insomma, come avrai capito il tuo cane ha una grande varietà di scelta; anche il metodo di trasmissione è banale, ed è per questo che i vermi sono così diffusi. È infatti sufficiente che il cane lecchi la cacca di un altro cane, cosa che spesso fa, ma anche che mangi un po’ d’erba al parco su cui qualche giorno prima ha fatto la cacca un altro cane che aveva i vermi. Il proprietario non lo può sapere, ma lì potrebbero esserci le uova dei vermi e ingerendole queste si schiudono nell’intestino del cane.

Una volta lì, possono fare due cose. Alcuni, come Ancylostoma e Toxocara, si attaccano alla parete dell’intestino e succhiano sangue; altri, come la tenia, semplicemente si nutrono di ciò che il cane mangia, causando così malassorbimento da parte del cane e conseguente dimagrimento.

Non finisce qui: alcuni di questi vermi, quelli più pericolosi, entrano anche nel sangue del cane, e si fermano da qualche parte nell’organismo, dove diventano quiescenti (dormono senza fare danni). Se, tuttavia, il cane è una femmina ed ha dei cuccioli, loro si risvegliano e si spostano fino alle placente, andando ad infettare i cuccioli prima che nascano, così che i cuccioli nasceranno già con i vermi intestinali.

Non è una bella prospettiva, è vero, ma al contrario di quanto potresti pensare è una cosa molto comune, ed è per questo che quando il cane fa i primi vaccini il veterinario, anche senza alcuna analisi, propone la sverminazione: i vermi sono così frequenti, nei cuccioli, che si trattano tutti, con medicinali non dannosi (danneggiano solo i vermi ma non vengono assorbiti dall’intestino!), in via preventiva.

Poi, eventualmente, si esegue un altro trattamento nel caso ci rendessimo conto che c’è ancora qualche verme.

Vermi e vermifugo per cani: come posso riconoscerli?

Per capire che il tuo cane ha i vermi, la cosa più semplice è vederli. Visto che legalmente sei obbligato a raccogliere la cacca del tuo cane per strada, prendi anche una seconda buona abitudine: guardala, prima di buttarla.

Potresti vedere dei piccoli esseri bianchi che si muovono: se fosse così, devi andare quanto prima da un veterinario, perché il tuo cane ha palesemente i vermi. E non pochi: se sono nelle feci, significa che ce ne sono così tanti che non c’è cibo per tutti, per questo la situazione è grave.

Se invece i vermi sono in quantità minore ma ci sono, nelle feci non li vedrai perché per loro essere nelle feci significa morire; ti accorgerai che il cane, pur mangiando normalmente, dimagrirà, e questo dovrebbe essere un campanello d’allarme. Pesa regolarmente il tuo cane, e se lo trovi dimagrito o invariato, di peso (se è un cucciolo) vai dal veterinario con un campione di feci (che puoi mettere in un barattolo per portarle).

Delle feci, il veterinario ne estrarrà una parte e le guarderà al microscopio: nel caso in cui veda le uova, e dalle uova capirà che vermi ci sono, ti indicherà il vermifugo più indicato per la malattia del tuo cane. Ricorda però che non si può acquistare il vermifugo senza ricetta, quindi non acquistarlo da internet perché potrebbe essere pericoloso per la salute del tuo cane, essendo illegale.

E ricorda inoltre che non tutti i vermi si prendono dalle feci: ci sono anche altri vermi, come la Filaria, o parassiti come la Babesia, che non si prendono per ingestione ma si prendono dalle zecche e dalle zanzare: per questo, non dimenticare mai l’antiparassitario esterno per il tuo cane. Perché se per i vermi intestinali il vermifugo deve darlo il veterinario, per gli altri vermi puoi fare qualcosa anche tu: ricordalo!

Come forma di prevenzione consiglio vivamente l’utilizzo di un antiparassitario, di seguito trovate qualche esempio tra i più comuni reperibili in qualsiasi negozio di animali oppure online, cosa che oltretutto consiglio visto l’evidente risparmio  !

Advantix Spot – Bayern

Frontline Tri-Act  – Merial

Scalibor Collare una volta indossato rilascia giorno dopo giorno la deltametrina, che si distribuisce sulla cute del cane offrendo protezione per la stagione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here