Come educare un cane a socializzare con gli umani

0
1155

È possibile insegnare al proprio cane a socializzare con le altre persone? Per il cane la nostra società è estremamente complessa, è fatta di innumerevoli convenzioni e contesti che non sempre riesce a cogliere. Educare un cane alla socializzazione, per questo motivo, non è poi così semplice e scontata.

Per far sì che il cane interagisca bene con le altre persone, bisogna anche aiutarlo al meglio, cercando di educarlo ma anche di mettersi nei suoi panni. Infatti il cane fin dalla nascita conosce la sua specie, si crea quindi una ‘identità di specie’ e riconosce gli altri cani. Per questo un cane quando incontra i suoi simili li riconosce immediatamente, parlano la stessa lingua indipendentemente dalla razza e da eventuali antipatie personali.
Il cane invece fa fatica a capire quello che fa parte del suo mondo, sia oggetti che persone. Per questo la sua reazione alle persone nuove non è sempre prevedibile.

Far socializzare il cane con l’uomo

Più persone il cane conoscerà, più facilmente le farà rientrare nella sua categoria di ‘esseri umani’. Al contrario, se il cane non vede mai nessuno a parte il padrone, farà molto fatica ad aprire la sua mente ad altri modelli di ‘uomo’ con tutte le problematiche a ciò connesse.
Per questo talora il cane ha con le persone dei comportamenti che ai nostri occhi non sono coerenti; per esempio, si atteggia diversamente con bambini e adulti, con anziani e giovani, ecc.
Tanti problemi ed incidenti fra uomo e cane sono causati dalla scarsa socializzazione del cane con gli esseri umani; sono reazioni di paura e difesa, quasi mai di attacco.

Aiutare il cane a socializzare

Detto questo, capiamo come la chiave per aiutare il cane a socializzare sia proprio quella di fargli conoscere quante più categorie umane possibili: uomini, donne, bambini, anziani, stranieri, disabili, ecc. Più categorie di persone il cane conosce, ovviamente con spontaneità e cautela, meno aggressiva o spaventata sarà la sua reazione quando le incontrerà nuovamente. Un cane che vive sempre e solo in casa col padrone, specialmente se vi ha passato l’infanzia, potrebbe ‘chiudersi’ a nuove categorie. E’ un rischio da non correre.
Ovviamente questo discorso va fatto alla luce della razza di cane ed anche in relazione al suo carattere, eventualmente con un veterinario comportamentalista o con un educatore cinofilo, laddove doveste notare che il vostro cane fa molta fatica a relazionarsi con le altre persone serenamente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here