Integratori per gatti: quando il vostro gatto manca il bersaglio

0
576

I nostri gatti sono dei grandissimi atleti ed arrampicatori, amano correre, saltare e di solito non sbagliano mai l’atterraggio. O sì? Avete notato che negli ultimi tempi il vostro gatto non ‘prende bene’ il bersaglio? Cosa gli succede, non è capace di avere l’equilibrio di una volta? Significa che giunta l’ora di valutare la possibilità di dare degli integratori al vostro amico.

Il problema delle articolazioni

Se il vostro gatto sembra non prendere in pieno neppure un bersaglio, il problema potrebbe stare nelle articolazioni. Parliamo delle mini articolazioni che i gatti hanno fra le vertebre e che a lungo andare possono subire stress, deteriorarsi sempre di più e possono provocare problemi, che sembra affliggano il 60% dei gatti di età superiore ai sei anni. Sebbene i sintomi non si vedono da subito, perché i gatti tendono a non zoppicare e a non dare segni di sofferenza, potreste notare che il gatto dorme a lungo, che non si pulisce più come una volta (perché fa fatica a voltare la schiena) e le unghie crescono molto. Se vedete che il gatto fa salti corti, e che non è più agile come una volta, la colpa potrebbe essere proprio delle articolazioni. A questo punto è giunta l’ora di pensare alla sua salute prima che la situazione peggiori ulteriormente.

Cosa provoca la osteoartrite?

La osteoartrite è un processo di usura delle articolazioni; ciò comporta che la cartilagine delle articolazioni si consuma, fino a sparire del tutto. Le ossa cominciano quindi a toccarsi fra di loro e questo provoca un grande dolore al gatto. Bisogna cercare subito di ricorrere ad una soluzione.
L’osteoartrite è un problema irreversibile, e non può essere curata. Si può però rallentare il suo avanzamento, in modo da alleviare il dolore del gatto, dato che l’osteoartrite fa provare dolore al micio che si muove meno volentieri.
Quindi controllate sempre il peso del gatto, in modo che non sia eccessivo. Una buona soluzione sono i farmaci antinfiammatori e antidolorifici (che devono essere sempre prescritti dal veterinario) ma prima di arrivare a questo punto, gli integratori per gatti possono fare tanto.
Optate per gli integratori che abbiano come principi attivi lo zinco, manganese, glucosamina HCl e solfato di condroitina. Non attendete che il gatto sia adulto per somministrarli: cominciate a darli al cucciolo dalla più tenera età, sempre sentendo prima il parere del veterinario. La prevenzione, da questo punto di vista, è molto importante.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here