Giochi per cani: imparare divertendosi!

0
816

I cani in generale sono animali molto giocherelloni, che amano divertirsi e passare del tempo assieme al loro padrone. Grazie al gioco con mamma e fratelli i cuccioli imparano le convenzioni sociali, grazie al gioco con l’umano i cani socializzano, imparano il rispetto delle regole.

Il gioco quindi non è solamente un momento ludico ma anche un momento didattico, durante il quale il cane impara a gestirsi e relazionarsi. Ovviamente la sua predisposizione al gioco dipende anche da fattori intrinseci, come la razza: alcuni cani son più seriosi, altri più giocherelloni. A muovere tutto, comunque, è la motivazione.
Per motivazione intendiamo quella spinta interna che ci aiuta a muoverci nel mondo ed orienta le nostre scelte ed azioni. Funziona così anche per il cane: tutti i cani tendono ad inseguire degli oggetti, o delle prese, a competere e conquistare il territorio, ma alcune di queste azioni per determinate razze ha un peso più importante.
Ogni cane, poi, è unico: non dimentichiamo che anche loro hanno un determinato carattere ed una mentalità.

Conoscere le motivazioni del cane

Studiare e conoscere le motivazioni del cane è importante perché in questo modo si può indirizzarlo ed educarlo.
Infatti talora il cane non educato segue le sue inclinazioni, i suoi schemi; esempio, i cani che fuggono o che sono estremamente possessivi. Il gioco è uno dei modi di educare il cane, facendo leva anche sulla sua motivazione.
Ogni tipo di gioco aiuta il cane a sviluppare un aspetto di sé. Pensate ad un cane che adori cacciare, piuttosto che uno che giochi a nascondino.

Giochi per cani e motivazione

Fra i giochi che stimolano di più la motivazione del cane possiamo mettere:

  • il lancio della palla o del legnetto; è uno dei giochi più semplici ed amati da fare. Il cane ama rincorrere quello che gli viene lanciato, e può essere usato per gestire l’autocontrollo del cane.
  • giochi di attivazione mentale: aiutano a sviluppare l’abilità cognitiva del cane, la motivazione esplorativa, la collaborazione, l’intelligenza del cane.
  • tira e molla: un gioco di mera forza e di competizione; va bene purché il cane non diventi possessivo nei confronti del gioco che ha con sé.
  • giochi da movimento: vi entrano a pieno titolo tutti quei giochi come scavare tunnel, scavalcare muri, che si basano sulla motivazione a muoversi del cane, ovvero della sua gioia di correre e mettersi alla prova. Si tratta di un gioco salutare dal punto di vista fisico ma che crea anche un vincolo di fiducia.
  • giochi da ricerca: per cani che amano mettersi alla prova e che hanno motivazione perlustrativa. Potete metterli alla prova nascondendo cibo, il loro gioco preferito; più il cane è abile, più vasta sarà la zona di ricerca. Si tratta di giochi altamente gratificanti, specie quando trovano l’obbiettivo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here