Giochi per cani: le regole per divertirsi in modo costruttivo

0
810

Il gioco è un momento di educazione, socializzazione e gioia per il cane. Attraverso il gioco i cani (come anche i bambini) impararono a moltissime cose, interagiscono e socializzano. Sappiamo bene che ogni gioco, anche fra gli esseri umani, ha sempre una finalità pedagogica e didattica che serve allo sviluppo delle abilità cognitive e della socializzazione. Pensiamo ai giochi di squadra: creano coesione, intelligenza di gruppo, unione, fanno sviluppare legami.

Vediamo quindi qualche maniera interessante di giocare col nostro cane in modo da aiutarlo a sviluppare al meglio le sue possibilità e le sue capacità.
Non esiste una regola perfetta per giocare con il cane, in quanto ogni gioco ed attività ha proprie regole, dipende anche dal tipo di obbiettivo che vogliamo raggiungere.
L’importante è che le regole esistano e che vengano rispettate. Qualche esempio? Se si gioca con un osso o un legnetto, il cane non deve comportarsi in modo minaccioso con noi; non dovrebbe mai ‘difendere’ il suo gioco a costo di ringhiare. Il cane deve rispettare le regole altrimenti il padrone è tenuto a dar termine al gioco, ignorandolo, perché capisca che sta sbagliando e non consolidi dei comportamenti sbagliati che possono peggiorare col tempo.
Se si gioca alla lotta, insegniamo al cane che è sbagliato gettarsi addosso alle persone, e che non deve mordere troppo.
Anche il padrone però deve rispettare alcune regole importanti: l’attività deve essere gratificante anche per il cane, bisogna evitare di agitare troppo l’animale in modo da mettere a dura prova il suo autocontrollo. Infine, regola aurea, evitare che il gioco possa diventare ‘pericoloso’ per tutti. 

Come insegnare il gioco al cane 

Il cane inizia a giocare con un segnale di inizio e con un segnale di fine. Il cane deve essere messo in grado di comprendere questi segnali in modo che sappia distinguere i momenti ludici da altri.
Questo deve essere fatto anche dal padrone, che deve cercare di usare un certo tono di voce per invitare il cane al gioco.
È anche importante cercare di variare il gioco fra uomo e cane, per esempio alternando i ruoli (chi scappa e chi insegue).
Quando il gioco sta per terminare, aiutiamo il cane a capirlo anche con la nostra gestualità. Per esempio, usate una parola (es. ‘basta’) e gesti (ignorate il cane). In questo modo il cane capirà serenamente che il gioco è terminato, potrà rilassarsi e tranquillizzarsi e non verrà a disturbarvi per giocare ancora.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here