Il gatto fa la pipì sul letto. Ci sta comunicando qualcosa?

0
143

Tutto d’un tratto il gatto ha iniziato a snobbare la lettiera e a fare la pipì sul mio letto e ora brancolo nel buio nel tentativo di capire da cosa possa dipendere!!

Se la scena che ho appena descritto ti suona familiare e vuoi cercare di vederci chiaro, vai avanti e ti dirò tutto quello che c’è da sapere sui gatti che fanno la pipì sul letto

Cistite: l’indiziata numero uno

I gatti sono soggetti a contrare fastidiose infezioni delle basse vie urinarie, come ad esempio la cistite. Se questo accade, il gatto proverà dolore ad ogni minzione. Visto che il luogo dove si reca a soddisfare i suoi bisogni è la lettiera, potrebbe finire con l‘associare quel luogo al dolore che prova durante l’atto, e sviluppare un rifiuto verso di essa.

Il letto è di sicuro un luogo più confortevole e in un uno stato di stress come questo il gatto potrebbe preferirlo alla vaschetta.

Per poter escludere che il gattino faccia la pipì sul letto perché affetto da una infezione, è bene sottoporlo ad una visita specialistica ed effettuare anche le analisi delle urine. Se dovesse emergere che il gatto ha un problema medico, sapremo sicuramente da dove partire

Che ansia! Il Gatto ha fatto la pipì sul letto!!

Se il verdetto delle analisi cliniche ha stabilito che il gatto è sano come un pesce, allora dobbiamo spostare le nostre attenzioni sulla sfera emotiva. Il micio potrebbe, infatti, essere sottoposto a qualche forma di ansia o stress e manifestare il suo malessere con questa fastidiosa abitudine.

Se ci sono stati dei cambiamenti importanti in casa, come l’arrivo di un ospite, un nuovo inquilino o, peggio ancora, un altro animale domestico, questo potrebbe aver generato nel gatto una condizione di insicurezza. Fare la pipì sul letto potrebbe essere, quindi, il suo modo di esprimere un disagio o il tentativo di auto-rassicurarsi cospargendo col suo odore le zone della casa per lui più importanti.

Una lettiera per uno…più uno

E’ ora giunto il momento di prendere in esame l’oggetto del contendere, la tanto snobbata lettiera. Ripassiamo velocemente il noto adagio: il numero corretto di lettiere per i gatti di casa è: una per ogni gatto…più una! Se in casa vivono più mici e non ti sei assicurato di rispettare questo mantra, è ora di correre subito ai ripari.

Avere lettiere a sufficienza è necessario, ma potrebbe non bastare. Bisogna anche assicurarsi che la qualità ed il confort della “cat toilette” soddisfino le esigenze del micio. Le cose a cui prestare attenzione sono:

  • Pulizia: per quanto banale, è meglio ribadirlo sempre. La lettiera va pulita tutti i giorni, perché i gatti odiano gli ambienti sporchi e maleodoranti e potrebbero decidere di non volerci entrare
  • Qualità della sabbia: la maggior parte dei gatti preferisce le sabbie molto fini. Se la sabbia che usi per la cassetta del tua gatto è molto grossolana, potrebbe trovarla fastidiosa. Il fatto che l’abbia sempre utilizzata in passato non è un buon motivo per escludere che il motivo sia questo. Potrebbe aver accettato per tanto tempo qualcosa di fastidioso ed ora non averne più la voglia.
  • Posizione: i gatti non amano essere disturbati mentre sono alla toilette. Se la lettiera è in una zona di continuo passaggio, potrebbero averla abbandonata per questo motivo. Inoltre assicuratevi che non sia in un punto troppo distante da dove il gatto vive abitualmente. Potrebbe rinunciare ad andarci per pigrizia e preferire un luogo più comodo e vicino…il tuo letto!!

Il gatto fa la pipì sul letto: scopriamo quale lettiera preferisce

La maggior parte dei gatti predilige le lettiere aperte e la sabbietta fine e agglomerante. Ma non è detto che questo sia valido anche per il tuo gatto. L’unico modo per scoprire davvero quale lettiera è la sua preferita è fare un test a scelta multipla!! Prendete due lettiere e ponetele una accanto all’altra. Poi riempitele e fate in modo che tutto sia identico tranne che per uno di questi particolari: la qualità della sabbia o la presenza del coperchio oppure la dimensione. Cambiate ogni tanto configurazione e cercate di scoprire quali sono le sue reali preferenze. Dopodiché avrete imparato come soddisfare al meglio le sue esigenze.

Se il gatto fa la pipì sul letto, trasforma la tua stanza in un salotto

Se le hai provate tutte e niente sembra funzionare, una buona idea è quella di trasformare la stanza da letto nel punto dove il gatto passa la maggior parte del suo tempo. Potresti trasferire lì le ciotole del cibo e dell’acqua e creare spazi per farlo riposare o giocare proprio in quella stanza. In genere i gatti non amano fare i bisogni negli spazi dove passano il tempo o mangiano, proprio come noi, e questo potrebbe invogliarlo a non sporcare più il tuo letto.

Fatti aiutare da un esperto

Hai esaurito ogni possibile risorsa e ancora non ne sei venuto a capo? E’ una cosa che può capitare, ma non deve frustrarti né tantomeno spingerti a prendertela con lui. Anche se potresti essere tentato dal pensare che il tuo gatto ti stia facendo semplicemente dei dispetti, non è così: col suo comportamento il tuo micio cerca solo di comunicare con te. Un professionista esperto del comportamento animale potrà aiutarti a capire cosa il sta realmente accadendo e a fare il possibile per migliorare la vita del tuo amico baffuto!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here