Le fasi di accrescimento dei cuccioli di cane

0
3165

Proprio come avviene con i bambini, anche i cuccioli di cane sono soggetti a diverse fasi della crescita. L’accrescimento del cucciolo di cane comporta una serie di fasi diversi. Vediamo quali sono, una ad una.

Neonato

Quando il cucciolo nasce, fino alla seconda settimana di vita è considerato un neonato. In questa fase il cucciolo non può produrre calore da solo, non può scaldarsi, e quindi dipende in tutto e per tutto dalla madre. Le palpebre rimangono chiuse fino al 12esimo giorno, da quello in poi i cuccioli cominciano a vedere. Prima, riconoscono la madre solo per mezzo dell’olfatto; la madre li tiene puliti e li aiuta a fare i loro bisogni. La defecazione spontanea ha inizio attorno al 16esimo giorno.

Infante

Durante questa fase, che va dalla seconda fino alla sesta settimana di vita, il piccolo inizia a muoversi. All’inizio non riesce a stare in piedi e striscia, poi riesce a sorreggersi, e infine balzella. Inizia a reagire ai primi stimoli del mondo esterno, poi pian piano cominciano a spuntargli i denti, ed anche l’alimentazione diviene abbastanza indipendente.

Svezzamento

Dalla sesta alla 12esima settimana, il cane ha tutte le funzioni vitali sviluppate. In questo fase il cane comincia a sviluppare il proprio comportamento in maniera definitiva, impara l’autocontrollo, inizia a mordere per gioco.

Pediatrico

Dalla 12esima settimana a sei mesi (o alla maturità sessuale), e nei cani più grossi fino al nono mese, si assiste alla fase pediatrica. In questa fase bisogna fare attenzione allo sviluppo dello scheletro e dei muscoli, il cane deve fare attività motoria ma senza esagerare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here