Educazione canina: i principali comandi vocali

0
1614

Il “NO” coerente e perentorio

Impartire al proprio cane i basilari principi dell’educazione canina significa garantire a se stessi e al proprio animale una convivenza serena e piacevole.

Il primo comando fondamentale da insegnargli è il NO. Se Fido impara a rispondere correttamente sia alla parola, sia al nostro tono di voce, sarà molto più facile gestire il suo comportamento sbagliato. Per far si che l’educazione canina sia proficua, ricordati di premiare il cane appena fa qualcosa di giusto e di ignorarlo quando non ci ubbidisce. Molto importante, non devi punirlo.

Ordini per passeggiate piacevoli

Per crescere sano e felice, un cane deve fare attività motoria e i momenti più frequenti in cui questo succede sono le passeggiate al guinzaglio: a seconda di come vengono gestite, possono essere piacevoli oppure una vera seccatura, perciò anche in questo campo l’educazione canina è molto utile.

Fido deve imparare fin da quando è cucciolo ad ubbidire al comando FERMO. Questo può essere utile sia se ti capita di fermarti per fare una commissione o per salutare un amico, sia per tenerlo sotto controllo se ha l’impulso di correre verso un altro animale o verso una persona che conosce. Per correggere un impulso del genere, poi, è bene insegnargli il comando SEDUTO: facendo questo movimento, il cane si distrarrà dall’oggetto o dalla persona in questione e sarà gestibile e calmo.

Momento del gioco, ma sempre sotto controllo

Far giocare Fido è utile non solo a livello motorio, ma anche a livello psicologico, un po’ come è per le persone. Sebbene si tratti di un momento ludico, l’educazione canina non va sottovalutata altrimenti si rischia di rendere il cane prepotente e asociale. Insegnargli il comando LASCIA, riferito al giocattolo con cui si sta divertendo, per esempio, gli impedirà di diventare aggressivo in futuro, perchè saprà che sei tu a decidere quando si gioca e quando si smette.

Se hai la possibilità di lasciarlo scorazzare libero negli spazi aperti, poi, è necessario che il cane risponda al comando VIENI. Se non lo facesse, infatti, basterebbe un rumore che lo spaventa o la vista di un cane per perdere completamente il controllo su di lui; ed è inutile dire che lasciare libero un cane abituato al guinzaglio in preda all’istinto, può essere pericoloso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here