Cane che zoppica: perché e cosa significa

0
10429

Il cane che zoppica è una delle situazioni più comuni con le quali un proprietario di cani può avere a che fare. Si tratta di una situazione molto generica, pertanto dalla zoppia è difficile capire se il problema che interessa il cane è lieve (magari si è punto sotto una zampa) o se è grave (un problema interno).

Per il proprietario, osservare che il cane zoppica, cioè che cammina su tre zampe anziché su quattro come dovrebbe fare è un punto di partenza essenziale per portarlo dal veterinario: infatti, qualunque sia il problema, prima si diagnostica, meglio è, perché se cronicizza (cioè se rimane per troppo tempo) può diventare molto difficile, se non impossibile, risolvere il problema.

Di seguito una serie (non completa, perché ce ne sono tantissime) di cause per cui il cane può zoppicare: non sempre ha calpestato qualcosa, perché la zoppia può dipendere da qualunque parte dell’arto interessato, dalla spalla/anca fino alla parte finale di ciascun arto.

Le fratture del cane

Le fratture del cane possono essere di vario tipo, ma la costante è che si è spezzato un osso.

L’osso rotto può essersi spostato dall’alloggio originale (frattura scomposta) o essere rimasto fermo (composta), ma il cane sente dolore comunque nell’appoggiare la zampa, quindi zoppica.

La diagnosi avviene semplicemente tramite una lastra, dopo la quale la frattura deve essere fissata perché l’osso guarisca nel modo corretto, e non in una posizione anomala.

La displasia

Esistono diversi tipi di displasia, non solo la più “famosa” displasia d’anca. Ci sono anche le displasie di gomito e displasie di ginocchio.

Per displasia si intende una crescita anomala di un tessuto, nello specifico dell’articolazione, e questa crescita anomala fa sì che due ossa distinte non si articolino bene tra di loro. Questo provoca dolore, alla lunga la situazione peggiora e il cane tende a zoppicare costantemente.

In questo caso l’insorgenza non è improvvisa, come per la frattura, ma molto graduale.

Rottura dei legamenti

La rottura dei legamenti è un’altra delle patologie che possono interessare il cane, come l’uomo.

Il legamento è una striscia di tessuto fibroso che tiene unite tra loro due organi diversi (tra cui due ossa vicine tra loro) e i legamenti sono spesso presenti nelle articolazioni, come quella del ginocchio e del gomito.

Nel caso in cui ci sia una rottura di queste strutture, molto dure, il cane inizierà a zoppicare, e nella maggior parte dei casi avrà necessità di un’operazione in cui si va a sostituire il legamento rotto.

Uno dei legamenti più sottoposti a questo fenomeno è il legamento crociato del ginocchio.

Lesioni ai menischi

Il menisco è una specie di cuscinetto che separa tra loro due ossa. Si trova nelle articolazioni, ma non in tutte, ed ha la funzione di ammortizzare e anche di evitare che le articolazioni struscino una sull’altra, degenerando.

In certi casi si ha un distacco del menisco, oppure una lesione del menisco: in entrambi i casi il cane zoppica, mentre la diagnosi si fa con una lastra e il problema si risolve con un intervento chirurgico.

Corpi estranei

Di solito riguardano la parte finale delle zampe, e possono essere di qualsiasi tipo: piccoli oggetti appuntiti, taglienti (in questo caso possono non esserci ma lasciare una ferita), oppure forasacchi o altri oggetti ancora.

In questo caso generalmente il cane non ha dolore se si tocca l’arto, a meno che si tocchi la parte finale: in quel caso ritirerà l’arto o ringhierà.

In questi casi la risoluzione è più semplice rispetto ai casi precedenti, perché è sufficiente che un veterinario rimuova i corpi estranei e che disinfetti la ferita. Si guarisce di solito in pochi giorni, tenendo opportunamente coperto l’arto per evitare il ritorno delle infezioni.

Lussazioni

La lussazione è uno spostamento permanente di due ossa uno rispetto all’altra. Nessuna delle due ossa si è rotta, ma quando c’è lussazione c’è una disarticolazione, e vediamo dei gonfiori anomali in corrispondenza delle articolazioni (è la cima dell’osso che si è spostato).

Si possono facilmente identificare con una lastra, causano zoppia e di solito sono corrette con un intervento chirurgico.

Artrosi e artrite

Terminiamo con queste due forme di zoppia che interessano generalmente i cani anziani, ma non esclusivamente perché possono essere causate anche da malattie infettive (come la leishmaniosi).

L’artrosi è una degenerazione del tessuto articolare, l’artrite invece è l’infiammazione dell’articolazione. In linea di massima l’artrite si può risolvere con i farmaci, mentre per l’artrosi è più difficile risolvere perché sarebbe richiesto un intervento, fatto però di rado perché generalmente i cani sono anziani e ci sono altre complicazioni.

Altre cause

Queste sono le cause più frequenti di zoppia del cane, ma non sono le sole. Tra le altre possiamo trovare:

  • Ascessi o infezioni nella zampa;
  • Unghie rotte vicino alla base, che causano dolore;
  • Strappi muscolari;
  • Rotture dei tendini, la parte finale dei muscoli;
  • Distorsioni;
  • Problemi alla colonna vertebrale che impediscono di muovere gli arti;
  • Necrosi della testa del femore;
  • Problemi di accrescimento;
  • Neoplasie ossee o delle dita.

Per alcune di queste, bisogna ricordare che alcune razze di cani sono più sottoposte di altre, per cui per chi ha un cane di razza è conveniente informarsi sulla situazione della razza che possiede per sapere come prevenire o diagnosticare precocemente patologie specifiche.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here