Comportamento dei gatti: l’acqua a loro piace, oppure no?

0
595

Gatti e acqua: un tema molto, molto delicato. Si è sempre pensato che i gatti non fossero dei grandi amanti dell’acqua. Possiamo vedere su YouTube o in qualsiasi pagina Facebook video di gatti che non amano particolarmente i liquidi… ma siamo sicuri che non si tratti di un vecchio pregiudizio, un luogo comune antico che continua a ripetersi e a diffondersi? D’altronde su Internet ci sono anche tanti video strambi che mostrano la realtà molto diversa da come è realmente. I gatti odiano davvero l’acqua? Impazziscono realmente al contatto con essa? O si tratta piuttosto di un nostro pensiero, di una interpretazione sbagliata?
Partiamo dal presupposto che Internet contiene tante cose vere… e tanti filmati che travisano in tutto e per tutto il comportamento degli animali, dandogli un significato del tutto sbagliato e contribuendo a diffondere luoghi comuni.

Magari ridiamo vedendo un filmato dove il gatto impazzisce a contatto con l’acqua, e non sappiamo che si tratta di un gatto traumatizzato che sta provando un forte terrore. Cerchiamo quindi di chiarire la situazione.
Possiamo facilmente trovare su internet filmati dove i gatti amano bagnarsi e addirittura si mettono spontaneamente sotto l’acqua delle fontanelle.
Alla stregua, possiamo trovare dei filmati dove dei gatti vengono messi a contatto forzoso con l’acqua e cercano in ogni modo di scappare, divincolandosi, cercando di graffiare le persone. Gatti buttati in piscina, e cose simili.
La differenza fra queste due situazioni non è tanto come reagisce il gatto all’acqua, ma piuttosto cosa viene forzato a fare e cosa non viene forzato a fare.Forzare un animale al contatto con l’acqua è sbagliatissimo e rischia di traumatizzarlo, talora senza rimedio.

Come interpretare in maniera adeguata il comportamento dei gatti

Piuttosto che leggere cosa pensa l’autore del filmato, sarebbe bene cercare di capire cosa pensa il gatto leggendone il comportamento fisico. Se il gatto ha le pupille dilatate, orecchie appiattite e cerca di nuotare fuori dall’acqua, è chiaro che l’esperienza non gli piace.Se invece il gatto spontaneamente sta sotto l’acqua e si rapporta serenamente con essa, è chiaro che si tratta di una scelta personale.Non contribuiamo a far girare la disinformazione, cerchiamo di capire sempre se il gatto sta bene o è forzato all’esperienza con l’acqua.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here