Prurito nel cane: cause e rimedi

0
1693

Noti che il tuo cane ultimamente ha molto prurito e si gratta in un punto ben preciso, oppure dappertutto?

Probabilmente ha un problema cutaneo che rende necessaria almeno una visita veterinaria per capire quale sia la causa di questo prurito più o meno intenso. Infatti, il prurito è una condizione della pelle che può dipendere da tantissimi fattori diversi, alcuni banali (legati all’ambiente) e altri molto meno (nei quali il prurito è un sintomo di malattie ben peggiori).

In questo articolo cercheremo di capire insieme le possibili cause del prurito del tuo cane, cercando di associarlo ad altre informazioni per riuscire a capire qual è la causa.

Le cause di prurito infettive

Tra le cause principali di prurito nel cane ci sono quelle dvute ad agenti esterni, che principalmente sono batteri, funghi e parassiti.

  • Le dermatiti batteriche sono infiammazioni della pelle che causano prurito perché c’è una moltiplicazione batterica sulla pelle del tuo cane. Dovresti notare una patina di colore bianco dove il cane si gratta, che sono i batteri; non è raro nemmeno trovare una ferita, più o meno grande.
  • Le dermatiti fungine possono essere o meno pruriginose. In questo caso di solito si trova alopecia, cioè mancanza totale dei peli, nella zona in cui il cane si gratta, e la pelle è ricoperta da uno strato bianco/verde che sembra espandersi verso l’esterno: sono i funghi.
  • Le dermatiti da parassiti microscopici, come Demodex o il Sarcoptes, portano anch’esse a prurito. In questo caso noterai, come prima, la mancanza di pelo ma non una patina. Dovresti invece vedere la pelle molto arrossata (la vedi bene perché manca il pelo) nell’area interessata.
  • Le dermatiti da pulci sono invece causate dalla presenza di questi parassiti. Il cane si gratta ma non vedrai le pulci, anche se puoi vedere tra il pelo la loro cacca (dei puntini neri alla base dei peli), indice della loro presenza. In questo caso il cane si gratta dappertutto ma di solito non perde pelo.
  • La dermatite allergica da pulci: è un’allergia, ma causata dalle pulci. Il cane si gratta molto intensamente e, anche se il pelo non cade, noti la pelle rossa un po’ dappertutto: per prima cosa bisogna eliminare le pulci.

Le cause di prurito non infettive

Tra le cause di prurito che non dipendono da agenti esterni puoi trovare:

  • Le allergie. Sono di tantissimi tipi, solitamente il cane non perde pelo ma ha la pelle molto rossa. Possono dipendere dall’alimentazione (e allora il prurito è diffuso) o da agenti esterni (e allora è localizzato nei punti in cui il cane ci viene in contatto). Il prurito può anche essere stagionale, cioè presente in alcuni periodi ma non in altri: in questo caso bisogna capire che cosa lo causa.
  • La dermatite atopica: è una patologia simile all’allergia, ma che non risponde ad alcun allergene, quindi è persistente. In questo caso non si può fare molto, se non somministrare antistaminici su prescrizione veterinaria per risolvere il prurito quando peggiora.
  • Farmaci: se il cane è in cura per qualche patologia, alcuni farmaci hanno proprio il prurito come effetto collaterale. Puoi leggerlo sul foglietto illustrativo, e per chiarimenti puoi chiedere al tuo veterinario.
  • Malattie degli organi interni: un prurito lieve ma diffuso può essere dovuto ad una malattia che riguarda un organo interno. Ci sono diverse cause e diverse situazioni, ma in generale il consiglio è quello di fare degli esami del sangue per valutare le funzionalità degli organi se noti che il cane si gratta spesso, ma non in modo intenso, e se la sua pelle non è arrossata.
  • Neoplasie: a volte il prurito, specialmente nei cani anziani, è dovuto ai tumori cutanei, che possono interessare la pelle. A seconda del tipo di tumore ci può essere prurito intenso, solitamente in un certo punto dell’organismo: è essenziale che tu vada dal veterinario, vista la delicatezza della situazione.

La cura del prurito

Visto che le cause di prurito sono tantissime (e ne abbiamo viste solo alcune!), anche le terapie sono molto varie, e le fa necessariamente il veterinario.

Possono essere antibiotici, antistaminici, cambi di alimentazione, o ancora antiparassitari esterni, o farmaci diversi: quello che è importante capire è che non esiste una medicina magica contro il prurito, di cui deve necessariamente essere curata la causa scatenante (che prima bisogna capire, e ci possono volere anche gli esami!) per poter guarire il tuo cane definitivamente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here