Come togliere placca e tartaro dai denti del cane ?

0
17853

In questo articolo ci occupiamo dei problemi dentali più frequenti che si possono trovare nel cane: sono la placca e il tartaro, nomi generici per indicare lo “sporco” sui denti che, se non tenuti sotto controllo, possono portare a conseguenze gravi come la caduta dei denti stessi.

Per questo cerchiamo di capire che cosa sono e come si possono rimuovere dai denti del cane.

Cosa sono la placca e il tartaro?

La placca e il tartaro sono formazioni dentali molto simili tra loro. Si tratta di depositi dentali che si formano sulla superficie dei tempi dopo aver mangiato, e sono composti essenzialmente da saliva e parte del materiale ingerito.

Su di essi si poggiano i batteri della bocca, che si nutrono dei residui di cibo.

Questa operazione avviene ogni giorno, e la formazione si può rimuovere, che è quello che facciamo noi quando ci laviamo i denti.

  • La placca è la patina che si forma nei primi momenti dopo il pasto, molto semplice da rimuovere con uno spazzolamento, perché non è adesa al dente.
  • Il tartaro è la placca dopo che si è deposto del calcio. Mangiando, il cane si nutre anche di questo minerale, che poco a poco si deposita sulla placca, indurendola. Il processo di trasformazione da placca a tartaro è molto lento, ma il tartaro è durissimo e impossibile da rimuovere a mano.

Il tartaro è una specie di “seconda pelle” del dente, poco più dura del dente stesso e difficile da rimuovere. Il problema è rappresentato dal fatto che il tartaro si espande anche sotto la gengiva, sulla parte coperta del dente, dove i batteri continuano a proliferare.

A lungo andare, questa infezione tra gengiva e dente rende instabile il dente stesso, e così abbiamo la caduta del dente.

foto 19Come rimuovere la placca e il tartaro

Rimuovere la placca e il tartaro sono due cose molto, molto diverse tra loro.

Rimuovere la placca

La rimozione della placca devi farla da proprietario, tutti i giorni o almeno una volta a settimana, al massimo, utilizzando uno spazzolino per cani.

Lo spazzolino costa pochissimo, si bagna con acqua ed è sufficiente spazzolare i denti del cane per rimuovere la placca che si è formata, interrompendo il processo di mineralizzazione.

Devi notare però che alcuni alimenti, come il cibo umido o l’alimentazione casalinga favoriscono maggiormente la formazione della placca rispetto al cibo secco, così che gli spazzolamenti devono aumentare, in questo caso.

Lascia perdere invece il dentifricio per cani, che non serve praticamente a nulla: l’importante è lo spazzolino. E assolutamente non usare il dentifricio umano, perché lo xilitolo è tossico per i cani.

Nel caso, puoi anche utilizzare gli stick dentali, stick commestibili che vengono masticati dal cane e, per azione meccanica, tolgono la placca. Si possono dare, ma non sono molto utili rispetto alla spazzolata con lo spazzolino. Certo, sono meglio di nulla, per cui tra non fare nulla e dare gli stick meglio gli stick, ma lo spazzolino sarebbe ancora meglio!

Rimuovere il tartaro

Se la placca è facilmente rimovibile, per il tartaro le cose non stanno così.

Se la placca si è mineralizzata e noti alla base dei denti del cane (devi guardare alla base, vicino alla gengiva) un alone marrone che, toccando con l’unghia, senti ruvido (e non liscio come dovrebbe essere un dente) il cane ha il tartaro, e se aspetti troppo tempo le gengive inizieranno a diventare prima rosse e gonfie, poi nere.

Il tartaro purtroppo è difficile da togliere, per cui è necessario un intervento veterinario che si chiama detartrasi.

Si esegue in anestesia totale, perché il medico usa uno strumento che “gratta” il dente per rimuovere il tartaro, e sarebbe difficile tenere fermo il cane mentre lo fa; è per questo che è necessaria l’anestesia.

L’intervento è costoso e piuttosto pesante per il cane, per cui la miglior cosa è evitare di farlo: pochi euro di spazzolino e qualche minuto del tuo tempo possono far evitare al cane un problema molto fastidioso, come quello del tartaro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here