Boli di pelo: perché si forma la pericolosa palla di pelo

0
4076

La formazione di boli o palle di pelo nell’apparato gastrointestinale del gatto è un evento abbastanza fisiologico. Il gatto, in condizioni normali, è in grado di affrontarle autonomamente senza grandi difficoltà. Si tratta di accumuli del suo stesso pelo, ingeriti dal gatto durante la quotidiano toeletta, che si compattano a formare un agglomerato di forma generalmente tubulare ed espulso dal gatto attraverso le feci o il vomito. A volte, però, il micio può non essere in grado di espellere da solo il bolo; questo può comportare delle conseguenze anche gravi per la sua salute e la necessità di un intervento medico.

Come si forma la palla di pelo?

Il bolo, come detto, è formato dai peli ingeriti dal gatto. L’ingestione dei peli avviene perché i felini occupano molta parte della propria giornata a curare l’igiene della pelliccia, leccando ripetutamente il pelo per rimuovere sporcizia e parassiti. Durante questa attività, definita scientificamente “grooming”, il gatto finisce con l’ingoiare grandi quantità di pelo. La causa è da ricercare nella natura della sua lingua. La lingua del gatto, infatti, è rasposa e ruvida per riuscire a staccare la carne dalle ossa delle prede semplicemente leccandola. Questa caratteristica, che rappresenta un vantaggio nell’alimentazione, rappresenta un problema per l’igiene personale, perché causa, per l’appunto, l’ingestione del pelo.

Condizioni che aumentano il rischio di formazione dei boli di pelo

In condizioni normali, come abbiamo detto, il gatto espelle semplicemente il pelo ingerito attraverso le feci. Quando però la palla di pelo è troppo grande però, potrebbe non riuscire ad attraversare la valvola che collega lo stomaco all’intestino e fermarsi in quella posizione. Questo può dipendere da una eccessiva eliminazione di pelo da parte del gatto, come conseguenza di una irritazione cutanea. Il gatto infatti, avvertendo un fastidioso prurito, insiste particolarmente nel grooming e accumula eccessive quantità di pelo. Le irritazioni possono dipendere da varie circostanze:

  • presenza di parassiti: la presenza di pulci e zecche è il primo indiziato in caso di gatti particolarmente soggetti a prurito cutaneo e potrebbe spingerli a leccarsi con insistenza per cercare sollievo
  • Allergie alimentari: spesso la causa di problemi cutanei nei gatti è la presenza di allergie alimentari, che possono manifestarsi anche improvvisamente. Se notiamo un aumento della formazione di palle di pelo associato alla somministrazione di un nuovo alimento, potremmo approfondire la ricerca di eventuali allergie in atto
  • Infezioni: purtroppo anche i gatti di casa possono essere vittima di infezioni cutanee, che possono dipendere da funghi, batteri o virus. E’ stato osservato che in alcuni gatti la comparsa di problemi cutanei è stata associata ad una infezione da vaiolo vaccino, contratto per la presenza di topi infetti
  • allergie ambientali: come nell’uomo, anche nei mici possono insorgere allergie a fattori ambientali come polline, povere e muffa. Anche in questo caso, l’irritazione della cute può spingere il gatto ad aumentare il grooming ed ingerire quindi maggiori quantità di pelo.
  • Farmaci: talvolta è l’effetto indesiderato dell’assunzione di alcuni farmaci a produrre irritazione e prurito. Se notiamo una connessione tra una cura farmacologica e la formazione di boli di pelo dovremmo consultare il veterinario; potrebbe essere opportuno sospenderla o modificarla.

Boli di pelo e malattia infiammatoria intestinale

C’è però un’altra possibile spiegazione ad un aumento della frequenza della formazione delle palle di pelo e della loro espulsione attraverso il vomito: l’insorgenza della malattia infiammatoria intestinale. Questa patologia determina l’infiammazione duratura e costante dei tessuti gastrici e dell’intestino e porta all’inspessimento della parete intestinale ed a problemi di assimilazione delle sostanze nutritive. La condizione, già preoccupante di per sé, può poi evolvere in linfoma con conseguenze davvero spiacevoli. La causa dell’insorgere di questo problema non è del tutto nota e non esiste una cura definitiva, ma può essere tenuta sotto controllo mediante l’utilizzo di farmaci immunosoppressori.

Come aiutare i nostri amici?

La prima cosa da fare, se il nostro gatto soffre di frequente formazione di palle di pelo, è cercare di capire quali siano le cause ed escludere, se possibile, quelle cause che potrebbero rappresentare un serio problema di salute per il gatto. Qualora ciò non fosse possibile, bisogna contattare immediatamente il veterinario ed eseguire i dovuti accertamenti. Escluse cause patologiche, possiamo aiutare il gatto somministrando più spesso cibo umido, utilizzando prodotti specifici e alimenti ricchi di fibre. Vuoi saperne di più? Consulta la nostra guida cliccando qui!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here