Terranova: carattere, standard e 10 cose che non sapevi

0
204

Il Terranova è un cane molto conosciuto, soprattutto perché si tratta di una razza di cane che, per la sua propensione al nuoto, ha salvato tantissime vite umane ed è quindi diventata una razza-eroe.
Il Terranova è una delle razze di cani più fedeli all’uomo. Si pensa che siano originari dell’isola di Terranova, in Canada, e che siano stati utilizzati come cani da traino e da acqua. In ogni caso quello che è certo è che i Terranova amano tantissimo l’acqua, che sono compagni fedeli per la famiglia, amano i bambini e sono in grado di adattarsi a molte situazioni.
Certo, si tratta di un cane di grandi dimensioni e mantenerlo pulito e dargli da mangiare ha un certo costo. Per questo non bisognerebbe mai prendere un Terranova se non si è sicuri di riuscire a mantenerlo. Non è adatto a chi sia un maniaco della pulizia: è un cane che sbava, porta acqua e peli in casa e pulirlo richiede impegno. Non si tratta quindi del cane ideale per chi vive in appartamento.
Si tratta di un cane molto buono, ma essendo di grandi dimensioni bisogna insegnargli a contenere il suo affetto.
Il Terranova è il cane ideale per le famiglie che abbiano tanto spazio e tanto tempo da dedicare ad un animale che, se amato, ricambia con una enorme quantità di fedeltà, di affetto e di amore.
Ha bisogno di fare attività fisica, di tempo, di cure e che gli venga dedicato affetto e coinvolgimento: quindi non è un cane da dimenticare in giardino.

Storia del Terranova

Sulle origini del Terranova ci sono diverse opinioni. Secondo alcuni, questi cani vennero introdotti in Canada dai vichinghi, in particolare dal figlio di Erik il Rosso, come cani da orso. Ai tempi, il loro nome era Oolum.
Secondo invece un’ipotesi diversi, il Terranova discenderebbe dal mastino del Tibet che potrebbe essere arrivato in Nord America nel corso delle glaciazioni. Nel 1600, in ogni caso, cani molto simili agli attuali Terranova si trovavano già in Nord America.
Nel 1780 a causa della presenza di troppi cani, il governatore dell’Isola di Terranova vietò di possedere più di un cane per famiglia. Per questo questi animali vennero in gran parte portati anche in Europa.
Il primo standard dei Terranova risale al 1878, mentre nel 1886 venne fondato il club della razza.
I Terranova vennero subito usati come cani da salvataggio e per il recupero in mare. Il fatto è che il Terranova è dotato di un istinto per il mare del tutto spontaneo, non è, come altri cani, allenato a fare il bagnino: questo rende più semplice il salvataggio.

Carattere del Terranova

Difficile immaginare un cane più buono e dolce del Terranova. Si tratta di un animale di grandi dimensioni, ma dal carattere estremamente mite e dolce. Ama le coccole, ama stare con la sua famiglia ed essere coinvolto, ama giocare e sono animali dolci e positivi.
Nonostante la fedeltà alla famiglia ed il grande amore per i bambini, i Terranova sono anche furbi e quindi bisogna cercare di addestrarli fin da quando sono cuccioli, soprattutto per mettere un freno al loro entusiasmo che – date le dimensioni – può fare disastri in casa.
Non calcolando il loro peso, i Terranova tendono a fare grandi feste al loro padrone. Sono cani che difendono il territorio, ma non sono mai diffidenti o pericolosi senza motivo nei confronti delle persone. Tuttavia sono anche decisi e se avvertono che la loro famiglia è in pericolo non hanno paura a ringhiare in tutta la loro imponenza.
Il Terranova ha bisogno di spazio all’aperto dove stare, di muoversi tutti i giorni e non deve annoiarsi. Attenzione, in estate, ai colpi di calore.

Taglia e aspetto del Terranova

Il Terranova è un cane di grosse dimensioni. Può essere alto dai 66 ai 71 cm al garrese e pesare dai 45 ai 68 kg. La testa si presenta coma ampia, massiccia, muso breve e quadrato. Gli occhi sono scuri e piccoli, il corpo è dotato di un dorso ampio e dritto, torace profondo e groppa muscolosa.
Il pelo del Terranova è liscio e folto, il colore del mantello è in genere nero, ma è accettato anche il bianco a macchie nere ed il marrone.
Le zampe del Terranova sono pensate per il nuoto e sono quindi a forma palmata, mentre quando il cane nuota la coda funge da timone.

Aspettativa di vita e cure

Il Terranova è un cane impegnativo sotto diversi punti di vista. Il suo carattere amabile non toglie che sia un cane pesante, con tanto pelo, che sporca molto e sbava tanto. Se si desidera un Terranova bisogna avere spazio a disposizione (da tenere costantemente pulito) e tempo da dedicare al cane ed al grooming. Il pelo va spazzolato con molta cura più volte a settimana. L’alimentazione del Terranova deve essere ricca di proteine.
Il Terranova ha un’aspettativa di vita di dieci anni. Le malattie che possono colpire questa razza più di frequente sono la miocardiopatia dilatativa, artrosi, displasia dell’anca, rotazione dello stomaco.

10 cose che non sapevi

Il cane Terranova è noto come uno dei cani più intelligenti e come un amabile amico e compagno dell’uomo e delle famiglie.
Il Terranova è un cane da lavoro che proviene dall’omonima terra che si trova in Canada. Amato ed ammirato per la sua lealtà e per la sua bontà, viene usato anche nella terapia e per i lavori fisici. La loro taglia grande combinata alla loro dolcezza gli ha procurato il soprannome di ‘giganti gentili’. Il Terranova è un cane estremamente dolce, con una aspettativa di vita attorno ai dieci anni. Questi animali hanno una lunga storia alle spalle, sono una razza che ha secoli di vita e che è stato al fianco di tante figure importanti della storia. Immagini, foto, dipinti e sculture hanno immortalato questo grande cane, fedele compagno dell’uomo. Siete convinti di sapere tutte le curiosità sul Terranova? Ecco dieci cose del Terranova che non conoscete quasi sicuramente.

  1. Non è chiaro quanto sia antica questa razza. Sappiamo che questa razza proviene dall’omonimo territorio canadese, e sappiamo anche che è davvero molto antica, ma non conosciamo l’esatta genealogia seguita per far risultare questo cane. Ci sono tante teorie sulle sue origini del Terranova ma non sappiamo con certezza quale sia stata davvero l’origine; se dal cane di St. John, dal quale deriva anche il Labrador, o del dal mastino portoghese. Secondo una teoria interessante questo cane deriverebbe direttamente dal lupo locale incrociato con alcuni cani.
  2. Sono cani versatili e da lavoro. Il Terranova è un cane che può essere davvero utile all’uomo nello svolgimento di diversi lavori. Infatti è un cane che è a suo agio sia sulla terra che sull’acqua, e sono molto diffusi e popolari fra i pescatori in quanto sono la razza di cane migliore nel nuoto anche sulle lunghe istanze. Il Terranova ha salvato innumerevoli uomini che erano caduti in mare e ancora oggi viene usato come cane da salvataggio. Questo cane si muove con scioltezza sulla terra ma anche sull’acqua, e riesce anche a trasportare grossi pesi.
  3. È un perfetto cane bagnino. Da sempre i Terranova sono molto popolari per la loro prontezza di riflessi, la loro intelligenza e la loro abilità nel nuoto. Ma sono anche dei cani bagnini. In diversi punti sula costa britannica questi cani venivano usati per recuperare le persone che stavano annegando al largo. Il Terranova ha un istinto particolare e riesce a percepire quando una persona è in pericolo, la raggiunge nuotando e riesce a portarla a riva mantenendo la faccia della persona rivolta fuori dall’acqua. Sono cani incredibili, non è vero?
  4. Sono cani fatti per l’acqua. Il Terranova è un cane fatto per vivere in acqua, ed anche se è molto agile sulla terra, si sente a suo agio quando si trova a mollo. Come può essere un grande aiuto a terra, egli è anche agile come un pesce quando è a mollo. Questi cani hanno delle zampe che gli consentono di nuotare ed il doppio mantello impedisce che si raffreddino troppo. I loro muscoli forti e potenti gli permettono di nuotare veloce anche per lunghe distanze e per lungo tempo.
  5. Ne esistono di quattro colori diversi. Il Terranova è presente in quattro diversi colori del mantello, che sono nero, marrone, grigio, ed il Landseer, che consiste in un misto fra bianco e nero.
  6. Il mantello Landseer prende il nome da un pittore. Se il mantello bianco e nero del Terranova, abbastanza particolare, ha questo nome lo deve ad un famoso pittore di nome Sir Edwin Landseer. Questo pittore fu il primo a dipingere un Terranova bianco e nero nel 1800, così hanno preso il loro nome da lui.
  7. Sono stati riconosciuti ufficialmente come razza solo alla fine del 1800. Il Terranova è una razza che è stata riconosciuta abbastanza tardi, nonostante sia rimasta a fianco dell’uomo per secoli. Nel 1860 i primi esemplari arrivarono in Inghilterra e solo nel 1879 la razza venne finalmente riconosciuta dal Kennel Club. Nel 1883 comparve il primo Terranova americano.
  8. Non sono ideali per i maniaci del pulito. Un cane energico, spontaneo ed energico come il Terranova non può certamente essere il cane preferito di coloro che siano maniaci dell’ordine e della pulizia. Infatti il loro spesso pelo porta fango, acqua e sporco in casa, e ci vorrà un bel lavoro per pulire tutto se si scrolla dall’acqua nel soggiorno.
    Il pelo del Terranova deve sempre essere tenuto bene altrimenti diventa pieno di nodi. Non è adatto per persone che non sopportano un po’ di disordine.
  9. Sono cani eccellenti coi bambini. Sapevate che il Terranova è uno dei cani più amabili ed adorabili assieme ai bambini? Questa razza adora i piccoli umani, sono molto dolci e docili. Certo, è pur sempre un cane che può pesare più di 60 kg e quindi non sarebbe prudente lasciarlo da solo con un bimbo, ma comunque in generale non è affatto aggressivo. Infatti il Terranova nell’800 era conosciuto come ‘nanny dog’, il cane baby sitter.
  10. Ce n’è uno anche in Peter Pan. Anche nel libro che narra la storia di Peter Pan, scritto da J.M. Barrie, c’è un Terranova. Infatti il cane Nana, che è presente nella storia come animale domestico della famiglia, è un Terranova ed ha preso spunto dal Landseer dello scrittore, che si chiama Luath.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here