Pietre minerali per roditori: ecco perché sono importanti

0
920

In questo articolo cercherò di affrontare una delle questioni più interessanti per i proprietari di lagomorfi e roditori che spesso è molto dibattuta; se hai qualcuno di questi animali e hai letto su internet avrai notato come molti dicono che queste pietre non servono a nulla.

È chiaro come se questi prodotti siano ancora in vendita non uccidano gli animali (altrimenti li avrebbero ritirati); ciò che spesso le persone non capiscono, ed è per questo che cercherò di fare chiarezza da medico veterinario, è che queste pietre possono essere utili o dannose, ma tutto dipende dall’uso che ne facciamo. Sei convinto?

Andiamo quindi con ordine e cerchiamo di capire che cosa sono le pietre minerali per roditori, e come si usano correttamente.

Pietre minerali per conigli: cosa sono e quando si usano

Le pietre minerali sono proprio delle pietre, così come vengono estratte dalle cave. Sono forate in mezzo ed appese ad una cordicella/rullo in modo che possano ruotare e l’animale possa leccarle; se ti sembra strano, magari non avrai fatto caso che tutti noi, ogni giorno, mangiamo a pranzo una pietra sbriciolata nel nostro piatto: il sale!

Ecco, per conigli e roditori la situazione è esattamente la stessa, e anche loro possono aver bisogno dei sali minerali integrativi. Ho detto “possono”, e non “hanno”.

Perché coloro che dicono, in internet, che il coniglio o il roditore ben alimentato non ha bisogno di integratori hanno perfettamente ragione: non ne hanno bisogno. Sempre che siano alimentati a dovere.

Perché un coniglio in natura si nutre di radici, principalmente, foglie e piccole piante, situazione che in casa si cerca di replicare con il fieno, che dovrebbe essere la base della sua alimentazione. Gli steli (i fusti) delle piante sono ricchi di minerali, e questo significa che il fieno è in grado di sopperire sempre ai fabbisogni minerali di un roditore o di un coniglio (che è un lagomorfo, non un roditore).

Questo a meno che ci siano situazioni particolari: una è l’alimentazione sbagliata, in cui è stato fornito all’animale ad esempio un mix di semi, che sono poveri di sali minerali (magari perché lo hai lasciato al cugino mentre eri in vacanza e lui non sapeva come alimentarlo); altre situazioni sono patologie come la coccidiosi, che può portare a diarrea con conseguente minor assorbimento di sali minerali.

Articolo correlato: Fieno per il coniglio nano, ecco come sceglierlo

La pietra, che è essenzialmente sale più altri oligo elementi (dipende dal posto di estrazione, ma sulla confezione c’è scritto quali elementi contiene) deve essere utilizzata in questi casi. Visto che il coniglio, o la cavia, si sente debole, andrà a cercarla per conto proprio e la leccherà. Si utilizza per qualche giorno, e non va lasciata sempre nella gabbia, perché quando l’animale starà meglio, o avrà recuperato l’alimentazione normale, va tolta e riposta. Tanto, essendo una pietra, non ha scadenza e si può utilizzare anche dopo diversi mesi senza doverla comprare di nuovo.

Pietre minerali per roditori: l’acquisto è consigliato?

A mio parere, l’acquisto delle pietre minerali se hai un coniglio è sempre consigliato. Ovviamente l’acquisto, non l’utilizzo continuativo, che potrebbe portare a squilibri elettrolitici.

Comprare una pietra minerale per roditori (anche se ne abbiamo più di uno e di specie diverse, il sale è sale per tutti) e tenerla a disposizione in caso di necessità è una delle precauzioni che, da proprietario, dovresti sempre prendere, un po’ come tieni da parte i medicinali di cui hai bisogno per la tua salute.

A questo punto, quando porterai il tuo coniglio, o il tuo roditore, dal veterinario (mi raccomando, specializzato in animali esotici!) sarà lui a consigliarti o meno l’utilizzo dell’integrazione minerale, ed a quel punto dovrai usarla per il tempo prescritto.

Perché usare una pietra minerale sempre è sbagliato, ma è sbagliato anche non usarla quando ce n’è bisogno, esattamente come i farmaci: il consiglio è quello di acquistarla subito (peraltro costano pochissimo) e di tenerla da parte qualora ci sia bisogno di un’integrazione minerale, giusto per averla a disposizione in caso di necessità.

Un esempio che mi sento di consigliarvi è la  JR Farm Himalaya che al contrario di molte altre pietre minerali  è estremamente dura, il che permette al tuo roditore di non consumarne troppo in una volta!

Hai ancora dei dubbi? Puoi contattami nella sezione Veterinario Online dovrai solo compilare questo modulo

Love4pet – Ci mettiamo il cuore!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here