Come scegliere una lettiera per i conigli

0
635

Uno dei problemi principali della cura del coniglio, quando ne teniamo uno in casa, è quello della sua igiene. Esattamente come tutti gli altri animali, un coniglio deve fare i suoi bisogni, e tende quindi a sporcare.

Probabilmente nemmeno tu, come molti altri proprietari, ti sei mai posto il problema della sua lettiera. Certo, ami il tuo coniglio, scegli per lui l’alimentazione migliore, ma non hai mai considerato che dover fare i bisogni, per la sua natura, potrebbe essere un vero e proprio incubo. Ho ragione?

È per questo motivo che in questo articolo andremo a valutare, in relazione all’etologia (cioè al comportamento) del coniglio come scegliere la lettiera per conigli più adatta, evitando gli odori, lo sporco e soprattutto lo stress nel coniglio.

Scegliere una lettiera per conigli: ecco come fare

Partiamo da due presupposti che riguardano il comportamento:

  • Il primo, che probabilmente avrai notato, è che il coniglio è un animale molto pulito, e tiene alla sua igiene personale e al suo odore, un po’ come un gatto.
  • Il secondo è la ciecotrofia, che probabilmente non avrai notato perché è un comportamento che hanno quando nessuno guarda: il coniglio mangia la propria cacca. Qualunque veterinario te l’avrà detto, e se non lo sapevi, beh… è bene che tu lo sappia, perché un coniglio che non fa questa cosa è un coniglio con dei problemi: il coniglio digerisce lo zucchero nell’ultima parte dell’intestino, ma lo assorbe nella precedente; visto che l’intestino è a senso unico, non riuscirebbe ad assorbire ciò che digerisce, se non esistesse la ciecotrofia.

Comunque, questo sta a significare per prima cosa che la lettiera del coniglio deve essere pulita, e per seconda cosa che il coniglio mangia dove fa i bisogni, per cui anche se la lettiera non deve essere commestibile, qualora la ingerisse non deve fargli male.

Questo significa, per prima cosa, che la carta di giornale come lettiera non va bene. Sappiamo bene con cosa è fatta la carta, e il coniglio tende a rosicchiarla e ingerirla; inoltre la carta non assorbe, e il posto dove il coniglio fa i bisogni (e dove, a volte, vive) sarà sempre sporco. Questo non va bene.

La lettiera naturale per un coniglio sarebbe la terra, perché il coniglio scava, e la terra è assorbente da sola. Il modo migliore per riprodurre questa condizione si è visto essere la paglia, che rappresenta il miglior materiale per lettiere per conigli.

Le lettiere di paglia per roditori di solito sono sotto forma di pellet perché assorbono di più rispetto agli steli, ma visto che essenzialmente sono paglia (fusti di graminacee) anche se un coniglio li mangia non succede nulla. Hanno valore nutrizionale praticamente zero, ma non sono dannosi.

Ricordiamo che le graminacee contengono anche il mais, per cui parlare di lettiere di paglia (generalmente fusti del grano o dell’orzo) o di lettiere di mais è la stessa cosa, non ci sono differenze. E sono le migliori, per un coniglio. Perché anche se spolverano un po’ (la paglia è secca) per chi ha un coniglio solo un po’ di polvere respirata non fa assolutamente male. Del resto, un coniglio cammina sul pavimento, dove c’è tutta la polvere che portiamo noi, con le scarpe. Che non si vede, ma è molta più di quanto possiamo immaginare! Se abbiamo più conigli, questo invece può diventare un problema, ma per uno o due non ce ne sono.

Le lettiere di canapa o di lino vanno bene comunque, anche se essendo piante un po’ estranee alla flora che si trova qui da noi preferisco non consigliarle. Abbiamo le nostre piante, perché importare una lettiera dal Sud America o dall’Asia?

Infine, qualche parola sul truciolo di legno: va bene anche quello, se ne avete una confezione tenetela, ma poi conviene cambiare.

Il truciolo assorbe e per il coniglio non è dannoso, ma quando è bagnato (di pipì) tende ad attaccarsi al pelo, cosa che il pellet non fa, così che poi il coniglio gira per la casa e lascia i trucioli per tutta la stanza. Non è dannoso, ma visto che con il coniglio bisogna vivere anche noi, per un discorso di pulizia della casa consiglio di evitarlo. È un coniglio, non un criceto che è piccolissimo.

Qui trovate il link della lettiera che mi sento di consigliare: clicca qui

Avete ancora dei dubbi? Allora potete  contattarmi andando nella sezione Veterinario Online compilando questo modulo

Love4pet.it – Ci mettiamo il cuore