Home Cani Razze Labrador rosso volpe: 5 cose che non sapevi

Labrador rosso volpe: 5 cose che non sapevi

115
0
CONDIVIDI

Il Labrador è una delle razze di cani più popolari e più amate in assoluto. Questi cani sono presenti in diversi mantelli, quelli più comuni sono il nero, cioccolato (marrone) e il giallo. In ogni caso ci sono anche alcuni mantelli più rari che possono dare al Labrador un aspetto esotico, per esempio il rosso volpe. Il Labrador rosso volpe è un cane esotico e davvero stupendo, con una tonalità del mantello dorata che tocca quasi l’arancione. Questi cani sono davvero, davvero rari ed unici. Ecco cinque cose che sicuramente non sapevi del Labrador rosso volpe. 

  1. Macchie bianche. Il Labrador rosso ha più chance di nascere con delle macchie bianche sullo stomaco rispetto ad altri Labrador. Ci sono diverse ragioni per questo. La variazione gialla del mantello ha una predisposizione per il bianco. Il bianco viene coperto dal colore giallo e quindi in genere tende a scomparire. Nel Labrador rosso, il gene del bianco è diffuso, ti puoi aspettare le macchie nel 50% dei cuccioli.
  2. Il rosso non è un colore separato. Il rosso volpe di questo Labrador è una sfumatura del giallo, quindi non è un vero e proprio colore a parte del mantello. Infatti durante la prima fase dello sviluppo, il Labrador rosso presenta un mantello giallo scuro. Dopo di che esso comincia a tendere verso l’arancione.
  3. Questi sono ottimi cani da servizio. I Labrador rossi sono cani straordinariamente sensibili, intelligenti ed attenti. Per questo vengono usati come cani da terapia, per i ciechi e per disabili, ma anche come cani delle forze dell’ordine, per la ricerca della droga, per il soccorso delle persone. Sono, insomma, cani da servizio a tutti gli effetti; il Labrador rosso è uno dei cani già intelligenti in assoluto, e possono aiutare le persone con problemi ad avere una vita più indipendente.
  4. Originariamente era il cane dei pescatori. In origine, il Labrador rosso ed il Labrador in generale era il cane dei pescatori, faceva loro compagnia. Era molto diffuso nella spopolata isola di Terranova, dove lavorava a fianco degli abitanti molto prima che arrivassero le tecnologie moderne. Il lavoro richieda che il Labrador si gettasse nell’acqua a temperatura molto bassa, e poteva anche nuotare contro corrente. La sua pelliccia lo teneva sempre caldo. Quando il Labrador venne importato in Inghilterra, cominciò ad essere usato come cane da riporto ed ebbe un successo strepitoso.
  5. Sono eccellenti nuotatori. Questi cani nuotano benissimo: hanno un mantello che sa resistere all’acqua e mantiene la temperatura corporea. Il cane si sente straordinariamente bene anche quando nuota, come si sente anche a suo agio sulla pelle: il Labrador è un cane molto atletico e forte.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here