Le 20 razze di cane considerate più pericolose

0
1801

E’ difficile poter dire che esiste una razza di cane più pericolosa di un altro, o che possa dirsi pericolosa in assoluto. Infatti il comportamento di un cane dipende da come è stato cresciuto, da come è stato trattato e dalle sue condizioni di vita. Detto questo, ci sono comunque alcune razze che sono più portate di altre a tenere in qualche occasione comportamenti aggressivi. Questo ovviamente non vuol dire che anche un cane della razza ritenuta più docile potrebbe rivelarsi aggressivo. Significa solo che se i cani di queste razze vengono trattati male, potenzialmente sono più aggressivi rispetto ad altri.
In condizioni giuste, invece, sono cani affettuosi ed amorevoli, ideali per ogni famiglia. Ecco quelle razze che il Giornale dell’Associazione Veterinari d’America ha indicato, dopo diversi anni di studi, come quelle che possono essere più pericolose e letali per l’uomo. 

  1. Labrador. Il labrador è noto come un cane amorevole, dolce, gentile: il perfetto cane della famiglia. Ma se questi cani vengono trattati in maniera errata, possono diventare molto pericolosi. Secondo le statistiche, fra il 1982 ed il 2014 56 attacchi di Labrador hanno comportato dei ferimenti gravi (17 ai danni di bambini) ed una morte. Nel 2011, un bambino di tre anni è stato attaccato da un Labrador che gli ha causato delle lesioni mortali. Se ben accudito, il labrador è uno dei cani più dolci in assoluto.
  2. Cocker Spaniel. Fascino dolce e tenerezza: questo ispira il Coker Spaniel. Eppure questo cane, che in genere è un perfetto animale per tutta la famiglia, se non viene trattato bene può diventare pericoloso. Questi cani sono estremamente emotivi e quindi se accade qualcosa di sbagliato o se vengono educati male possono attaccare: secondo gli studi del JAVMA, almeno 59 casi di morti o di gravi ferite sono avvenuti a causa di Cocker Spaniel negli ultimi 25 anni.
  3. Tosa Inu. Il “cane che non abbaia”, il famoso cane da lotta che viene dal Giappone, è una razza rara e amata dagli appassionati. Però questo cane è bandito in alcuni stati fra cui Australia, Hong Kong, Danimarca, Norvegia, Nuova Zelanda, Regno Unito. E’ considerato un cane abbastanza pericoloso, che ha attaccato tante persone e anche bambini; centinaia di casi negli ultimi anni. Questo cane ha bisogno di un’ottima socializzazione fin da cucciolo o può essere letale.
  4. Bullmastiff. Il Bullmastiff è un cane molto forte, atletico, poderoso; ha una mole enorme e per questo, se non viene trattato bene o viene picchiato, può crescere con un carattere terribile ed essere un potenziale assassino. I cani che vengono trattati male sono imprevedibile. Nel 2014 un 13enne nel New Jersey è stato ucciso dall’attacco di un cane del genere, e altri sono rimasti feriti. Negli ultimi 15 anni i Bullmastiff si sono resi responsabili di 111 attacchi. Se ben trattati ed educati questi cani sono amorevoli con tutta la famiglia.
  5. Malamute. Questo cane assomiglia all’Husky e spesso viene scambiato per questi. Si tratta di un cane grosso, possente, un animale da lavoro eccellente e anche molto fedele al padrone. Ha nel sangue però una vena selvaggia; grazie alla sua enorme taglia, può diventare pericoloso specialmente per i bambini. La JAVMA ha calcolato 12 attacchi fatali in vent’anni commessi dal Malamute. Nel febbraio del 2014 nel Regno Unito una donna è stata uccisa dal Malamute di famiglia.
  6. San Bernardo. Questo cane è stato reso famoso da tanti film: di grande mole, ma con quel muso così dolce, protettivo, si tratta di un cane davvero intelligente famoso per la sua capacità di salvare le persone rimaste seppellite sotto le valanghe. Il San Bernardo è anche un cane molto forte e territoriale, che ha bisogno di essere fatto socializzare fin da cucciolo con uomini e cani. Se addestrato bene, il San Bernardo è un eccellente cane da compagnia e da famiglia. Ma se addestrato ad essere aggressivo o maltrattato, grazie alla sua mole diventa molto pericoloso. La JAVMA ha stimato 7 attacchi mortali da parte di questo cane negli ultimi 20 anni. Il numero di attacchi però è più alto e molti non sono stati riportati. Una donna ha rischiato la vita in Canada nel luglio del 2016, quando è stata attaccata da un San Bernardo che le ha fatto perdere moltissimo sangue. Per il padrone è stato difficile cercare di toglierle il cane di dosso.
  7. American Bull Dog. Un cane possente, forte, muscoloso, desiderato da molti: una macchina di baci nelle mani di chi lo sa tenere, ma veramente un potenziale pericolo per chi non sappia gestire la sua forza. Stiamo parlando dell’American Bull Dog, un cane molto grosso e muscoloso che veniva usato per guardare i vitelli e per la compagnia. Oggi è un adorabile cane da famiglia, che ama i bambini ed i suoi padroni, e con il giusto addestramento è dolce e amorevole. Tuttavia questo cane se viene maltrattato o finisce nelle mani sbagliate, può essere sopraffatto dalla sua emotività e dalla aggressività. Nel 2016 un ragazzino di tre anni dell’Essex è stato sbranato da un American Bull Dog. Il padrone del cane è stato arrestato. Nel 2012 un American Bull Dog ha salvato una donna da un intruso che era entrato nella sua casa. Insomma, tutto dipende dal padrone… o quasi.
  8. Alano. Un cane meraviglioso, regale, il più alto cane del mondo (il record è di 106 cm al garrese) noto per essere stato il cane dei nobili, e poi un perfetto animale da compagnia, intelligente e dedito al padrone. L’Alano in genere adora i bambini e la sua famiglia: si fa anche cavalcare sulla schiena come un cavallo. Rimane pur sempre però un ex cane da guerra, forte e potente, e se viene trattato male o non educato può diventare pericoloso. 7 incidenti con conseguenze mortali si sono verificati negli ultimi 20 anni, secondo la JAVMA. L’Alano è un cane tendenzialmente buono e docile, ma se non viene educato bene può essere potenzialmente letale per gli stranieri ed anche per il suo padrone. Però ci sono anche tanti casi e storie di Alani che hanno salvato la loro famiglia da cani e da malintenzionati.
  9. Akita. L’Akita non è il cane peluche che molti credono. Il cane delle montagne viene dal Giappone, ha un carattere fermo, deciso ed indipendente e si affeziona al padrone, ma non è la razza ideale per lasciarla con i bambini. Questo cane possente e agile se educato bene è fedelissimo e protettivo, ma può diventare estremamente pericoloso se viene trascurato o addirittura maltrattato. 70 incidenti con ferite dal 1978 al 2008, e 44 erano bambini, secondo la JAVMA. 8 casi di persone azzannate a morte. Nel 2015 una donna è stata colpita da un Akita ed ha dovuto essere operata otto volte per riparare il danno.
  10. Boxer. Il Boxer è un cane docile e di temperamento non aggressivo. Giocoso, intelligente, dolce anche con i bambini, può essere aggressivo se trascurato. Secondo alcuni studi i Boxer si sono resi responsabili di 48 attacchi dal 1982 al 2012. 19 persone erano bambini, 7 di essi sono morti in seguito alle ferite. Il Boxer è un cane tendenzialmente docile ma ha comunque bisogno di addestramento e socializzazione e di un padrone fermo e rigoroso, altrimenti può diventare pericoloso.
  11. Ibrido di Lupo. L’ibrido di Lupo è l’incrocio fra un cane ed un lupo; essendo quest’ultimo un animale selvatico, un incrocio simile è imprevedibile dal punto di vista caratteriale. Potrebbe prendere il carattere dal cane o dal lupo. Alcuni di questi cani non sono aggressivi, ma altri invece conservano un carattere pericoloso e possono attaccare uomini e piccoli animali. La JAVMA ha calcolato 364 attacchi e 14 mortali da parte del lupo, anche se non si tratta di statistiche accurate perché alcuni incidenti potrebbero non essere stati riportati. Il motivo della pericolosità di questi animali è la loro parte selvaggia che incide geneticamente sul loro carattere e temperamento.
  12. Chow Chow. Razza per natura indipendente e molto distaccata, questo cane viene dalla Cina e può essere di grosse dimensioni. Questo cane non ha una buona reputazione e viene considerato abbastanza pericoloso. Fra il 1979 ed il 1998 ha attaccato almeno 238 volte; 40 volte uccidendo, e 37 delle persone ferite erano bambini. Il Chow Chow è protettivo verso il padrone ma può essere pericoloso e imprevedibile. In alcuni Stati è considerato accettabile solo se c’è un’assicurazione sui danni che può provocare ad altre persone. Il Chow Chow tende a diventare aggressivo se non è lasciato libero di sfogarsi o se è in mano ad un padrone non sufficientemente capace di addestrarlo e dominarlo.
  13. Dobermann. Altra razza di cane molto elegante e nobile, il Dobermann è un famoso cane da guardia. Vigile, intelligente, attento, estremamente territoriale, il Dobermann è fedele al padrone ma non ha timore di attaccare un qualsiasi intruso nella sua casa. Sono cani leali e sempre all’erta, fra le migliori razze da guardia ed anche fra le più pericolose con estranei e altri animali. Non aggrediscono quasi mai il padrone, ma secondo la JAVMA si sono resi responsabili di 9 attacchi fatali.
  14. Husky. Affascinante razza del nord, che non teme il freddo, notoriamente l’Husky è pericoloso per i piccoli animali. Sono cani forti, determinati, indipendenti e non sono adatti per i bambini. Hanno un istinto predatorio fortissimo. Secondo la JAVMA negli ultimi 15 anni hanno causato 15 attacchi mortali.
  15. Rottweiler. Fra le razze più adatte alla guardia ed alla difesa c’è il Rottweiler. Cane possente, molosso deciso e dal carattere fortissimo, questo cane ha una predisposizione genetica alla guardia. Questo cane deve essere socializzato da piccolo, perché solitudine, maltrattamenti, abusi, scarsa socializzazione possono essere un mix fatale per chi incontra un Rottweiler. Questo cane si è reso responsabile di ben 535 attacchi fra il 1982 ed il 2014, 297 verso bambini. In 85 casi, l’attacco è stato fatale. Questo cane non abbaia praticamente mai, e quando abbaia è segno che qualcosa non va. E’ un cane che nelle mani sbagliate può essere estremamente pericoloso e solamente chi sa addestrarlo dovrebbe tenerne uno.
  16. Pastore tedesco. Fra i cani più intelligenti, svegli e fedeli al padrone troviamo il Pastore Tedesco. Di carattere amichevole, dolce anche se comunque si tratta di un cane grosso, viene spesso usato dalla polizia e dalle forze dell’ordine. E’ un cane ideale per la famiglia se addestrato e fatto socializzare fin da cucciolo. Se maltrattato o non curato può diventare feroce e attaccare persone e animali. Secondo la JAVMA il pastore tedesco è uno dei cani più responsabili per ferimenti ed uccisioni ai danni di persone, se non sono ben addestrati possono essere macchine da guerra.
  17. Ovchaka del Caucaso. Questo cane, chiamato anche pastore del Caucaso, è un cane addestrato per la protezione delle messi. Intelligente, coraggioso, assertivo, è un cane predisposto alla guardia ed alla difesa: tutte belle doti, se il cane è ben addestrato. Ma se viene maltrattato o se finisce nelle mani di chi non sa tenerlo, è difficile controllare il suo carattere e la sua possanza fisica. Possono diventare pericolosi per gli estranei. Un cane così forte è difficile da fermare una volta che attacca. Ha ucciso 24 persone fra il 2004 ed il 2014, secondo i dati. Nessun attacco è avvenuto ai danni di bambini.
  18. Bull Terrier. Razza notoriamente possente ed aggressiva, questo cane con il caratteristico muso convesso è estremamente muscoloso. Questo cane non è pericoloso a meno che venga allevato senza cognizione di causa. Questo cane di taglia media è estremamente potente. Se abbandonato, maltrattato, affamato o picchiato, o se non correttamente socializzato, diviene una razza terribile.
  19. Bull Dong. Razza di cane che è un incrocio fra il Gull Terrier ed il Bully Kutta. Ne risulta un cane estremamente grosso, muscoloso, potente, determinato. Nasce come cane da combattimento e quindi ha una vena energica e impulsiva nel sangue, se è aggressivo è davvero difficile da controllare. Chiunque voglia avere uno di questi cani deve farlo addestrare da un professionista ed essere in grado di contenere questa massa di muscoli e denti. Ha attaccato 68 persone in sei anni, uccidendone 8. Questi cani possono essere molto protettivi, se ben addestrati.
  20. Pit Bull. Considerata la razza pericolosa negli USA, e d’altronde fra il 2005 ed il 2014 203 americani sono stati uccisi da questi cani, e 305 sono state ferite. Sono cani estremamente potenti, muscolosi, nati per combattere. Purtroppo avere un Pit Bull è diventata una moda per tanti, anche se non sono in grado di impartirgli la giusta educazione e socializzazione. Ci sono anche tante persone che li allevano per combattimenti clandestini, aumentandone la ferocia a dismisura. Se ben curato, il Pit Bull è un ottimo cane da famiglia, protettivo e fedele. Purtroppo questo cane sconta una brutta reputazione.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO